La crescita delle cellule tumorali non segue un master plan

Giugno 6, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati Charitй - Universitдtsmedizin Berlino potrebbero spiegare una rete normativo ancora sconosciute che controlla la crescita delle cellule tumorali. Comprendere tali reti è un compito importante per la biologia molecolare del tumore per decodificare le relazioni tra i fattori determinanti che definiscono quali sono prodotte molecole e in quali quantità, in entrambe le cellule normali e tumorali.

Lo studio è pubblicato sulla rivista Molecular Systems Biology.

Terapia La crescita di un tumore e la sua reazione finalizzata specificamente è dettata da cambiamenti nel suo materiale genetico (mutazioni) che codificano molecole segnale speciali. Queste molecole attivano il programma genetico delle cellule tumorali attraverso vie di segnalazione ramificati e influenza tutti i processi necessari per la divisione cellulare, la mobilità delle cellule e metastasi. Elementi di sterzo significative di questi programmi specifici per tumore sono chiamate fattori di trascrizione. Si tratta di molecole che controllano selettivamente la trascrizione delle informazioni genetiche della cellula (DNA) in RNA messaggero e consentono la produzione di proteine. Complessivamente una complessa rete di fattori di trascrizione che regolano reciprocamente è attivato.




Considerando che la rete del segnale in tumori umani è già stato caratterizzato molto bene, è difficilmente comprensibile come fattori di trascrizione cooperano e regolano l'altro. Per spiegare questa rete fattore di trascrizione, gli scienziati hanno usato un approccio di biologia dei sistemi. Un complesso insieme di dati sperimentali - in cui i fattori di trascrizione nelle cellule tumorali sono state sistematicamente interrotte - è stato analizzato con l'ausilio di modelli matematici. Come risultato, le interazioni all'interno della rete potrebbero essere ricostruiti e la rete controllo della crescita tumorale chiariti.

"Contrariamente a una assunzione di corrente, i risultati mostrano che nessun fattore di trascrizione sovraordinata esiste che controlla l'attività di altri fattori come il principale regolatore", spiega il Prof. Reinhold Schдfer, responsabile del Laboratorio di Patologia Molecolare tumore e vice direttore del Comprehensive Charitй Cancer Center. Invece, esistono due gruppi gerarchici di fattori interagenti. Ciascuno di essi attiva insiemi di geni necessari per proprietà di crescita e cancro-specifica delle cellule. I risultati indicano che i nuovi approcci terapeutici contro i tumori devono mirare più piuttosto che singoli fattori e prendere in considerazione le strutture di rete.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha