La diagnosi di cancro non aumenta il rischio del bambino di disordine da stress post-traumatico

Maggio 11, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Studio Hospital Research A Bambini St. Jude ha rilevato che, nonostante la diagnosi di malattie mortali, i malati di cancro infanzia non più probabilità rispetto ai loro coetanei sani di sviluppare il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) sono. La ricerca appare nella corrente edizione online del Journal of Clinical Oncology.

I giovani malati di cancro sono stati anche più probabile che i bambini che soffrono di altri eventi stressanti da segnalare che hanno beneficiato dell'esperienza. Benefici segnalati inclusi sviluppo di una maggiore empatia e in crescita più vicini a parenti e amici.

Lo studio ha incluso 255 pazienti St. Jude che erano dai 8 ai 17 anni quando il loro cancro è stato diagnosticato. Sulla base dei sintomi del paziente auto-riferito, i ricercatori hanno concluso che il 2,8 per cento, o sette pazienti, soddisfatti i criteri per una diagnosi di PTSD sia quando lo studio è stato condotto o nel passato. Il PTSD era legata al cancro in due pazienti. Negli altri cinque pazienti, il disturbo d'ansia è stato collegato a un drive-by shooting, l'uragano Katrina o altri eventi stressanti.




Questa incidenza di PTSD era paragonabile a tassi riportati in campioni di comunità di bambini senza cancro e un gruppo simile di 101 coetanei sani reclutati per lo studio. La prevalenza, però, in netto contrasto con i rapporti precedenti da altri ricercatori che hanno identificato PTSD correlate al cancro come un problema diffuso. Tali stime hanno suggerito che il 20 al 35 per cento dei malati di cancro nell'infanzia sarebbe sviluppato PTSD.

"Questi risultati dovrebbero essere molto rassicurante per i malati di cancro di infanzia e le loro famiglie", ha detto prima e corrispondente autore dello studio Sean Phipps, Ph.D., St. Jude Dipartimento di Psicologia sedia. "Una diagnosi di cancro è un evento altamente significativo e impegnativo, ma questo studio mette in evidenza l'impressionante capacità dei bambini di adattarsi ai cambiamenti nella loro vita e nella maggior parte dei casi fare bene o addirittura crescere emotivamente come risultato."

PTSD è un disturbo d'ansia curabile che può svilupparsi dopo il combattimento, i disastri naturali, attacchi, malattie mortali e altri eventi terrificanti che si traducono in un danno fisico reale o potenziale. La diagnosi si basa sui referti dei pazienti di alcuni sintomi, tra cui i pensieri persistenti spaventosi, flashback, intorpidimento, il distacco e disturbi del sonno.

Per questo studio, i ricercatori hanno utilizzato tre metodi stabiliti per lo screening dei pazienti oncologici pediatrici e dei loro coetanei sani per PTSD. Coloro che comprendeva una lista di controllo dei sintomi e un'intervista diagnostica strutturata sull'evento ogni bambino identificato come il più traumatico. I genitori sono stati anche intervistati circa i sintomi di PTSD in se stessi ei loro figli. Lo studio fa parte di un progetto a lungo termine per tenere traccia di regolazione e predittori di aggiustamento nei pazienti oncologici pediatrici.

A differenza di molti studi precedenti di PTSD in pazienti affetti da cancro, i ricercatori inizialmente evitato di chiedere ai pazienti in particolare sulla loro diagnosi. Gli investigatori volevano evitare suggerendo ai pazienti che le loro diagnosi di cancro erano traumatico, Phipps ha spiegato. "Sappiamo tali suggerimenti, chiamati illusioni di messa a fuoco, gli individui primi a pensare al loro esperienza del cancro come traumatica e li lascia inclini a esagerare il suo impatto nei rapporti soggettivi", ha detto.

Più della metà dei pazienti ha identificato il cancro come l'evento più stressante che avevano vissuto. Di quelli che erano sopravvissuti a lungo termine, tuttavia, meno del 25 per cento ha citato il cancro come la loro esperienza più traumatica. Lo studio ha incluso pazienti il ​​cui tumore era stato diagnosticato tra 1 mese e più di 5 anni prima.

I malati di cancro sono stati reclutati tra il 2009 e il 2012 e sono state combattendo tumori del sangue, cervello e altri organi. I pazienti sono stati divisi in gruppi più o meno uguali in base al tempo trascorso la loro diagnosi. A differenza dei precedenti studi di PTSD in pazienti oncologici pediatrici, questo studio ha incluso un gruppo simile di bambini sani reclutati dalle scuole Memphis-zona.

Interviste la presenza dei genitori leggermente più elevati tassi di PTSD in entrambi malati di cancro e ai loro coetanei sani. Sulla base di sintomi genitore-segnalati, i ricercatori hanno riferito che 5,9 per cento ha incontrato i criteri per il PTSD. Due per cento dei volontari non tumorali anche incontrato i criteri. La differenza tra i due gruppi non era statisticamente significativa.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha