La dialisi a casa è altrettanto efficace come nella clinica, studio suggerisce

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I pazienti ritornano alla dialisi dopo il fallimento del trapianto di rene presentano sfide uniche rispetto ad altri pazienti in dialisi: sono stati esposti a potenti farmaci immunosoppressori e sono stati in dialisi per un periodo di tempo rispetto agli altri pazienti in dialisi più. Questo li mette a rischio particolarmente elevato per varie complicanze e di morte.

Secondo uno studio che appare in un prossimo numero del Clinical Journal of the American Society Nephrology (CJASN), nonostante le complicanze, questi pazienti possono scegliere di sottoporsi a dialisi nel comfort delle proprie case.

I pazienti che hanno avuto un trapianto di rene sono utilizzati per gestire la propria terapia, godendo della possibilità di viaggiare, e vivere una vita relativamente flessibile e può quindi essere particolarmente adatti per la dialisi peritoneale (a domicilio), piuttosto che l'emodialisi (basato clinic-) , quando tornano a dialisi dopo il fallimento del trapianto. Nonostante i numerosi vantaggi potenziali di dialisi peritoneale over emodialisi - tra cui la facilità di esecuzione della terapia a casa, evitamento di visite in ospedale più volte alla settimana, e più flessibilità per viaggiare - solo una piccola percentuale di pazienti che ritornano alla dialisi dopo il fallimento del trapianto finire per scegliere di sottoporsi a dialisi peritoneale sia in Canada e negli Stati Uniti.




Jeffrey Perl, MD (Ospedale di San Michele, l'Università di Toronto, Canada) ei suoi colleghi hanno valutato l'impatto che tipo di dialisi (dialisi peritoneale vs.) ha sulla sopravvivenza dei pazienti ritornano alla dialisi dopo il fallimento del trapianto. I ricercatori hanno studiato i pazienti 2.110 adulti canadesi che hanno iniziato la dialisi dopo il trapianto di rene non riuscito tra il gennaio 1991 e dicembre 2005. I ricercatori hanno valutato l'impatto del tipo di dialisi iniziale precoce (2 anni), in ritardo (dopo 2 anni), e le morti complessive.

Emodialisi e pazienti sottoposti a dialisi peritoneale sono morti a tassi simili in tutte le analisi (presto, tardi, e in generale). "E 'importante per consentire ai pazienti che hanno insufficienza renale trapianto per rendersi conto che, nonostante la grave delusione di tornare alla dialisi, hanno ancora molte opzioni per la terapia dialitica, che comprendono opportunità di terapie a domicilio," ha detto il dottor Perl. "Spero che questa ricerca aiuta i pazienti di guida e gli operatori sanitari che trattano loro di prendere decisioni informate per quanto riguarda le decisioni modalità di dialisi, e cioè che la dialisi peritoneale è efficace una terapia come l'emodialisi in pazienti ritornano alla dialisi dopo il fallimento del trapianto di rene."

Studio co-autori includono Omar Hasan, MBBS (Brigham and Women Hospital); Joanne Bargman, MD, S. Vanita Jassal, MD (Università di Toronto, Canada); Depeng Jiang, PhD (Li Ka Shing Knowledge Institute e l'ospedale di San Michele, l'Università di Toronto, Canada); Yingbo Na (Canadian Institute of Health Information e canadesi sostituzione Organ Register, a Toronto, Canada); e John Gill, MD (di St. Paul Hospital, University of British Columbia, Vancouver, Canada).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha