La febbre dengue, malaria in Himalaya

Marzo 11, 2016 Admin Salute 0 17
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dengue: alto rischio, poca conoscenza

Anche se il primo caso di febbre dengue in Nepal è stata riportata solo nel 2004, il paese è stato scosso da una epidemia già nel 2010. In uno studio pubblicato sulla rivista PLoS trascurate malattie tropicali I ricercatori riferiscono che le specie di zanzare che possono trasmettere il virus dengue hanno già colonizzato le montagne e le valli di elevazioni intermedi in Nepal tra cui la capitale del paese Kathmandu. I dati dell'indagine di pianura e dell'altopiano regioni del Nepal, pubblicati sulla rivista PLoS ONE, mostrano che la gente locale conosce molto poco sulla malattia: Anche se circa il 75% aveva già sentito parlare di febbre dengue, solo pochi sapevano come il virus si trasmette e quali sintomi indicano in genere la febbre dengue. Mentre la maggior parte ha avuto un atteggiamento positivo verso le misure per prevenire la proliferazione delle zanzare, la loro attuazione pratica è stato molto variabile a seconda della regione. "Il cinquanta per cento della popolazione totale del Nepal vivono nelle pianure più calde e sono particolarmente vulnerabili perché, zanzare possono riprodursi con maggior successo. È interessante notare che queste persone prendere misure di prevenzione meno rispetto a quelli altopiani", dice Meghnath Dhimal del Consiglio Health Research Nepal che ha condotto gli studi, come parte della sua ricerca di dottorato di studioso del Servizio di Scambio Accademico tedesco (DAAD) presso Goethe University. "Una spiegazione potrebbe essere che fastidio zanzara solo di recente è apparso in molte zone degli altopiani del Nepal a seguito del riscaldamento globale e una migliore comunicazione su strada. Così, le persone ci mostrano un maggiore interesse nel controllare i nuovi arrivati ​​pericolose", aggiunge il dottor Ulrich Kuch, Testa del Dipartimento di Medicina Tropicale e Salute Pubblica presso l'Istituto di Medicina del Lavoro, Medicina Sociale e Medicina Ambientale di Goethe University e autore di studi.

Malaria: importato casi come una sfida




A dispetto di un ambiente politico ed economico difficile, il Nepal ha fatto enormi successi per eliminare la malaria nel corso degli ultimi 50 anni, uno studio della stessa squadra in Malaria Journal mette in evidenza: A metà degli anni 1980 il numero di casi di malaria in Nepal è stato di circa 42.000 all'anno; questo è stato ridotto a circa 2.000 casi nel 2012 con solo una morte segnalato. Questo successo è il risultato di nuovi trattamenti, la distribuzione di insetticida impregnato zanzara zanzariere da letto e l'accesso ai servizi sanitari gratuiti gestiti dallo Stato. Tuttavia, rimangono sfide significative. L'autore principale dello studio, Meghnath Dhimal, avverte che un focolaio di malaria può avvenire in qualsiasi momento, anche in aree a basso rischio, a seguito drastici cambiamenti della ecologia o eventi meteorologici estremi e che vi sia un continuo aumento del numero di importati casi di malaria. Inoltre, il rischio di trasmissione della malaria nelle regioni temperate può aumentare a causa del riscaldamento globale ha effetti più pronunciati nelle quote più elevate del Nepal.

Lezioni del Nepal per l'Europa

La febbre dengue e la malaria sono anche di preoccupazione per la salute pubblica in Europa. A parte i cambiamenti climatici ci sono altre analogie con il Nepal, come focolai di malaria localizzate in Europa meridionale, una rapida diffusione di specie di zanzare esotiche che possono trasmettere il virus dengue, e migliaia di turisti all'anno che tornano a casa con il virus. "Per quanto riguarda la febbre dengue siamo preoccupati che i viaggiatori infetti ritorno in zone dove le zanzare tigre sono già -questo comuni è una grande parte dell'Europa sud della Alpi potrebbe essere morso e poi trasmettere il virus", conclude il dottor Kuch. Aumentare la consapevolezza del personale medico e la popolazione in generale sul controllo delle zanzare e la trasmissione ed i sintomi delle malattie sono ora sempre più riconosciuto come importante in Europa; simile ai compiti che i ricercatori propongono per il Nepal.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha