La gravidanza aumenta il rischio di attacco di cuore

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 8
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli attacchi cardiaci durante la gravidanza tendono ad essere più gravi, portare a più complicazioni, e si verifica anche per motivi diversi da comunemente visto nella popolazione generale non gravide, suggerendo che, in alcuni casi, l'approccio standard per la gestione di questa condizione non può essere sempre meglio, secondo la ricerca presentata 25 Marzo, l'American College of 61a Sessione Scientifica Annuale di Cardiologia.

I cambiamenti indotti dalla gravidanza, tra cui il drammatico cambiamento di ormoni e aumento del volume di sangue che viene pompato attraverso il corpo, può aumentare il rischio di una donna di attacco di cuore durante la gravidanza e nei 12 settimane dopo il parto. Ci sono informazioni cliniche limitate su come trattare in modo ottimale - e forse, ancora più importante, come non trattare - attacchi di cuore durante la gravidanza e post partum. Questo studio, che è un'estensione di due indagini precedenti dello stesso gruppo di ricerca, ha analizzato 150 nuovi casi di attacchi di cuore associati con la gravidanza che si verificano dal 2005 per capire meglio come attacchi di cuore si verificano e sono trattati in donne in gravidanza.

L'analisi ha rilevato che la maggior parte delle donne in gravidanza non hanno fatto presente con fattori di rischio cardiovascolare tradizionali, come la pressione alta, diabete o alti livelli di colesterolo, eppure tendevano ad avere attacchi di cuore più gravi. Infatti, il tasso di mortalità in queste donne era 7 per cento, che è due a tre volte superiore a quanto previsto in pazienti non gravide della stessa età. Inoltre, gli attacchi di cuore nella maggior parte di queste donne sono state causate da meccanismi diversi da quelli che si verificano nella popolazione generale non gravide.




"Nonostante i progressi nella gestione di infarto miocardico, abbiamo scoperto che il tasso di complicanze gravi, tra cui insufficienza cardiaca, shock cardiogeno, e la mortalità materna o fetale continua ad essere elevata tra le donne in gravidanza rispetto ad altri", ha detto Uri Elkayam, MD, professore di medicina presso la University of Southern California a Los Angeles e investigatore principale dello studio. "Perciò, ogni sforzo deve essere fatto per la diagnosi precoce e il trattamento adeguato di gravidanza-associati infarto miocardico acuto. Crediamo che questo studio fornisce informazioni importanti che possono aiutare i medici di guida, e si spera di migliorare la cura di questi pazienti."

Mentre aterosclerosi - o un restringimento delle arterie a causa di grassi accumulo - è la causa più comune di attacchi di cuore nella popolazione generale, questa è stata solo la causa in un terzo delle donne in gravidanza. Più comune tra le donne incinte era dissezione coronarica, una separazione degli strati della parete dell'arteria che blocca il normale flusso sanguigno. Questo è molto raro in pazienti non gravide e si pensa che avvenga durante e immediatamente dopo la gravidanza causa dell'indebolimento della parete delle arterie coronarie. I ricercatori hanno anche scoperto che la dissezione coronarica può effettivamente essere aggravata da uso cieco di terapie standard raccomandati dalle linee guida come la terapia trombolitica.

"Abbiamo linee guida molto chiare per il trattamento di infarto miocardico nella popolazione generale. Queste linee guida, però, potrebbero non essere applicabili sempre alle donne con attacchi di cuore gravidanza associate, e può effettivamente causare più male che bene", ha detto il dottor Elkayam. "È quindi importante identificare la causa di infarto in donne in gravidanza prima di decidere cosa terapie da utilizzare."

In particolare, ha detto l'angiografia coronarica per identificare il meccanismo di attacco di cuore e orientare la terapia è raccomandato nei pazienti ad alto rischio quando sia necessario un trattamento urgente. Allo stesso tempo, tuttavia, in alcuni pazienti dissezione coronarica è stato riferito causato da coronarografia o angioplastica e portato a uno morte, una necessità di un'ampia stenting o chirurgia di bypass coronarico. Per questo motivo, il dottor Elkayam ti ricorda che le donne stabili e basso rischio con gravidanza associata infarto essere trattati in modo conservativo.

Anche se la probabilità di avere un attacco di cuore durante la gravidanza è molto bassa - stimato in 1 in 16.000 consegne - questo rischio è ancora 3-4 volte superiore nelle donne in gravidanza rispetto alle donne non gravide della stessa età, secondo Dr. Elkayam. Mentre sempre più donne rimandano avere un primo bambino, l'incidenza di questa condizione è destinato a crescere.

Questa analisi comprendeva 150 casi pubblicati in letteratura o consultati dal gruppo di ricerca dal 2005 e si basa su analisi precedenti di altri 228 casi prima del 2005. Più in positivo, la mortalità materna è in costante calo dal momento che la prima indagine, scendendo dal 16 per cento prima 2005-7 per cento dopo il 2005.

"Questo studio è un altro passo nel comprendere meglio la causa di attacchi di cuore gravidanza associate e il loro potenziale di gestione", ha detto il dottor Elkayam. Egli spera che un registro nazionale sarà creato per attacchi di cuore più traccia nelle donne in gravidanza e stabilire protocolli ottimali che portano a risultati migliori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha