La maggior parte dei bambini Vaccino-allergiche possono ancora essere sicuro vaccinati, dicono gli esperti

Giugno 4, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Con un attento monitoraggio e un paio di precauzioni standard, quasi tutti i bambini con allergie vaccino noti o sospetti possono essere vaccinati in modo sicuro, secondo un team di esperti di sicurezza del vaccino guidati dal Centro dei Bambini di Johns Hopkins.

Scrivendo nel numero di settembre di Pediatria, il team di ricerca multicentrico offre pediatri uno strumento step-by-step per identificare rapidamente i bambini con reazioni allergiche ai vaccini, e una guida tanto necessaria, dicono, per immunizzare in sicurezza coloro che sono allergici.

Gravi reazioni allergiche ai vaccini sono estremamente rari - uno o due per milione di vaccinazioni, secondo alcune stime - ma quando accadono, tali episodi possono essere gravi, anche mortali, il che rende fondamentale per i pediatri di individuare istantaneamente vere reazioni allergiche e si differenziano loro di risposte non allergica più benigni, gli investigatori dicono. E 'anche fondamentale che i pediatri progettare un piano di vaccinazione sicuro per i bambini con allergie confermate vaccino. I bambini che hanno avuto una reazione allergica sono ritenuti essere a più alto rischio di reazioni future, in genere più grave della prima.




"Non possiamo ribadire abbastanza che i vaccini utilizzati oggi sono estremamente sicuri, ma in una manciata di bambini alcuni ingredienti del vaccino in grado di scatenare reazioni allergiche gravi," afferma Robert Wood, MD, autore principale dello studio e capo di pediatrica Allergologia e Immunologia presso Hopkins bambini. "Per la maggior parte, anche i bambini con allergie note possono essere vaccinati in modo sicuro."

Dati i recenti focolai di infezioni prevenibili da vaccino, come il morbillo, la parotite e la pertosse negli Stati Uniti, e il morbillo e la poliomielite all'estero, è indispensabile vaccinare in sicurezza il maggior numero di bambini possibile, dicono gli investigatori.

Pettinatura attraverso prove disponibili sulla sicurezza dei vaccini e le allergie, la squadra Hopkins guidato sviluppato una sequenza di istruzioni - un algoritmo - che spinge i medici un passo alla volta su come valutare e immunizzare i bambini con allergie vaccino note o sospette.

Le linee guida sono destinate a medici e genitori che sono incerti circa la sicurezza del vaccino nei bambini che hanno già avuto o che sono ad alto rischio di avere reazioni allergiche ai vaccini.

In tali casi, il gruppo guidato da Hopkins consiglia un iter da un allergologo, tra cui skin prick test, una puntura sulla pelle o un'iniezione sotto la pelle con una piccola dose di vaccino o l'allergene sospetto dai test-vaccino o di sangue che sarebbe rilevare la presenza di anticorpi caratteristici che i pazienti sviluppano ad allergeni, quali anticorpi gelatina o proteine ​​dell'uovo utilizzati in diversi vaccini comuni.

In molti casi, i bambini allergiche possono essere vaccinati con forme alternative di un vaccino che sono liberi dell'allergene. Anche se nella composizione priva di allergeni non sono disponibili, molti bambini possono ancora essere vaccinati e rimangono sotto controllo medico per diverse ore dopo la vaccinazione. Un'altra opzione sta testando il bambino per verificare l'immunità. Se gli esami del sangue mostrano che il bambino ha già sviluppato anticorpi protettivi, può essere OK, almeno temporaneamente, di trattenere ulteriori dosi di vaccino, scrivono i ricercatori.

"I vaccini salvano vite umane, ed i genitori dovrebbero sapere che i bambini che hanno avuto reazioni allergiche dopo un vaccino possono avere una protezione sviluppate dalle infezioni a seguito della vaccinazione", spiega investigatore Neal Halsey, MD, uno specialista in malattie infettive presso Hopkins bambini, e professore di International Health presso la Johns Hopkins University Bloomberg School of Public Health.

"La maggior parte dei bambini che hanno avuto una reazione allergica dopo un vaccino possono ancora essere vaccinati contro altre malattie sicuro e alcuni possono ricevere ulteriori dosi di vaccini potrebbero avere reagito a" Halsey, aggiunge.

Molti bambini con allergie vaccino noti che hanno bassi livelli di anticorpi protettivi e richiedono più dosi possono essere vaccinati in modo sicuro ai sensi degli orientamenti. In alcuni casi, i bambini con allergie note possono essere dati antiallergico farmaci, come antistaminici e corticosteroidi, prima della vaccinazione per contribuire ad evitare o ridurre la reazione allergica. Per una guida step-by-step per la somministrazione del vaccino nei bambini con allergia vaccino nota o sospetta, consultare il testo completo dell'articolo in http://pediatrics.aappublications.org/future/122.3.shtml.

Vaccinazioni di bambini con allergie note vaccini devono essere sempre somministrati sotto controllo medico in una clinica attrezzata per il trattamento di reazioni allergiche potenzialmente letali o in un reparto ospedaliero di terapia intensiva. I pazienti di solito può tornare a casa dopo un'ora o due se non hanno reazioni avverse.

Vero allergie tipicamente causano reazioni immediate, che coinvolge il sistema immunitario nel suo complesso che si verificano nel giro di pochi minuti ad alcune ore dalla vaccinazione. Al contrario, le reazioni ritardate, che si verificano in pochi giorni, anche settimane dopo la vaccinazione, sono generalmente benigni e sono raramente, se non mai, pericoloso.

I sintomi di reazioni allergiche immediate includono orticaria, gonfiore, respiro sibilante, tosse, bassa pressione sanguigna, vomito, diarrea, e può portare a vera e anafilassi, una reazione allergica pericolosa per la vita.

La ricerca è stata finanziata dai Centers for Disease Control and Prevention.

Co-investigatori sulla ricerca: Melvin Berger, MD Ph.D., University Hospitals di Cleveland; Stephen Dreskin, MD Ph.D., Università del Colorado; Rosanna Setse, MDMPH, Johns Hopkins University Bloomberg School of Public Health; Renata Engler, MD, Walter Reed Army Medical Institute; Cornelia Dekker, MD, Stanford University School of Medicine. Il Clinical Immunization Network valutazione della sicurezza, composto da sei centri di ricerca medica con competenze in materia di sicurezza di immunizzazione, ha fatto parte dello studio.

Conflitto di disclosure interesse per gli investigatori Hopkins: Halsey ha ricevuto il sostegno di ricerca dal produttore del vaccino Wyeth ed è consulente per i produttori di vaccini GlaxoSmithKline e Merck.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha