La maggior parte dei diabetici Rischio problemi ai piedi gravi indossando le scarpe sbagliate dimensioni

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Pubblicato in concomitanza con il World Diabetes Day * (14 novembre) lo studio, presso l'Università di Dundee, è stata accolta da un esperto in podologia. Lei dice che l'ulcerazione può avere gravi implicazioni per i pazienti e dei servizi sanitari, tra cui la qualità della vita ridotta, aumento del rischio di amputazione e tassi di mortalità addirittura elevati.

E l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto che il numero di persone affette da diabete potrebbe raddoppiare a 366 milioni entro il 2030 e che l'80 per cento delle amputazioni del piede diabetico potrebbe essere evitato.




Un centinaio di pazienti di età 24-89 volontari per prendere parte allo studio shoe-size effettuato presso una clinica diabetico generale al Ninewells Hospital Medical School di Dundee, in Scozia.

Sono stati esclusi i pazienti che sono stati anche che frequentano le cliniche specializzate piedi, così come i pazienti che hanno avuto problemi in piedi o indossavano calzature appositamente fornito.

"Tutti i pazienti avevano i piedi completamente riesaminati e mentre erano entrambi seduti e in piedi", spiega il co-autore, il dottor Graham Leese, consulente presso la clinica, che fa parte della University of Dundee.

Il team ha scoperto che il 63 per cento dei pazienti indossavano le scarpe sbagliate dimensioni. Ad esempio, il 45 per cento indossavano la larghezza sbagliato raccordo, con la maggioranza di essere troppo stretta.

"Quando le persone si alzano in piedi cambiano forma come l'arco del piede si appiattisce e il piede diventa più ampia e più a lungo", spiega il dottor Leese. "Prendendo queste due serie di misurazioni in considerazione, solo il 37 per cento dei pazienti è stato in realtà indossava le scarpe giuste dimensioni.

"È interessante notare, i pazienti che non hanno avuto problemi con la mancanza di sensibilità nei loro piedi - un problema comune con il diabete - erano le stesse probabilità di indossare scarpe mal montaggio come quelli che hanno fatto.

"Abbiamo anche scoperto che quasi un terzo dei pazienti ha dichiarato hanno preso una dimensione diversa di scarpe a quello che stavano in realtà indossavano. Questo non è aiutato dal fatto che le dimensioni delle scarpe variano da marca a fare."

Il 45 per cento dei volontari ha avuto problemi precedenti con i piedi, tra cui ulcere, calli, borsiti, calli o gonfiore. Nonostante questo, il 22 per cento mai controllato i propri piedi e solo il 29 per cento di loro controllata quotidianamente.

Problemi ai piedi possono essere ridotti adulti essendo servizi piedi misura offerti in negozi di scarpe, dicono i ricercatori. Vorrebbero anche vedere produttori in via di sviluppo misure delle scarpe standardizzate e ampliando la gamma di raccordi lunghezza e larghezza che offrono, soprattutto per i pazienti che non hanno sensibilità nei loro piedi.

Esperto di podologia Andrea Parnes, presso l'Università di Ulster, è d'accordo. Sottolinea che, data l'entità del problema, sarebbe opportuno commerciale per i produttori di lavorare con gli operatori sanitari per espandere le loro gamme esistenti.

Nel suo editoriale di accompagnamento si chiede maggiore ricerca sul problema, sottolineando che lo studio solleva anche preoccupazioni per i pazienti con condizioni come l'artrite reumatoide.

* Le Nazioni Unite, che ha approvato una risoluzione di riferimento nel dicembre 2006, che riconosce il diabete come una malattia cronica, debilitante e costosa malattia, ha designato Giornata mondiale del diabete come una Giornata funzionario delle Nazioni Unite, per la prima volta nel 2007.

Riferimento ufficiale: fare i pazienti con diabete di indossare scarpe della giusta dimensione "Harrison SJ, Cochrane L, Abboud RJ e Leese GP IJCP, l'International Journal of Clinical Practice 61.11, pp 1900-1904 (novembre 2007)...

Riferimento Editoriale: Se la scarpa si adatta ... calzature e pazienti con diabete. Parnes A. IJCP, l'International Journal of Clinical Practice. 61.11, pp 1779-1790 (novembre 2007).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha