La mancanza di proteine ​​FKBP51 nella vecchia topi migliora la resilienza al comportamento depressivo

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 16
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Diminuendo l'espressione di una proteina associata alla suscettibilità alla depressione fatto vecchio topi resistenti alla depressivi simile comportamento, migliorando la risposta ormonale allo stress, uno studio condotto da ricercatori presso l'University of South Florida ha trovato. La mancanza di questa proteina, FKBP51, non ha influenzato negativamente la loro memoria, l'apprendimento, o funzioni di base del motore.

Lo studio suggerisce che gli sforzi di scoperta della droga volti a ridurre i livelli di FKBP51 proteine ​​possono produrre nuove terapie antidepressive. I risultati appaiono in linea 15 Settembre 2011 sulla rivista PLoS ONE.

Il team di ricerca multidisciplinare incluso scienziati della Vanderbilt University Medical Center e l'Università del Texas a El Paso e Istituto del USF Salute Byrd Alzheimer.




"Circa un terzo dei pazienti sono resistenti al trattamento con farmaci antidepressivi standard, quindi abbiamo bisogno di cercare altri potenziali bersagli terapeutici", ha detto il ricercatore principale Chad Dickey, PhD, assistente professore di medicina molecolare presso l'Istituto del USF Salute Byrd Alzheimer.

"Abbiamo dimostrato che, a causa FKBP51 sembra agire sulla responsabilità genetica per anormali dell'umore e d'ansia Stati, essa può offrire un trattamento molto strumento necessario per la prevenzione secondaria della depressione recidiva e la recidiva."

Dickey ei suoi colleghi hanno utilizzato un modello di topo con il gene FKBP5 cancellato per aiutare studiare il ruolo potenziale della proteina che produce, FKBP51, nella progressione della malattia di Alzheimer. Gli aumenti di proteine ​​con la vecchiaia, e una riduzione dei livelli di FKBP51 ha dimostrato di ridurre l'onere di tau, una proteina caratteristica associata alla malattia di Alzheimer.

FKBP51, una proteina codificata dal gene FKBP5, è altamente espresso in (HPA) ipotalamo-ipofisi-surrene, una parte importante dei circuiti del cervello che controlla le risposte del sistema neuroendocrino allo stress. Studi genetici umani negli ultimi dieci anni hanno indicato che lievi variazioni nel gene FKBP5 sono associati a una maggiore suscettibilità a disturbi psichiatrici, tra cui depressione, disturbo da stress post-traumatico e ansia.

I ricercatori hanno deciso di esaminare per la prima volta se vecchi topi senza il gene FKBP5 (e la sua proteina sottoprodotto) erano più resistenti alla depressione con test comportamentali che normalmente valutano l'efficacia antidepressiva. Hanno esposto due gruppi di topi di età (da 17 a 20 mesi) per attività intese a indurre comportamenti depressivi/stressato. Un gruppo era FKBP5 carente, mentre gli altri (littermates) non era.

"Ci siamo chiesti se i topi FKBP5-deficienti dimostrerebbero più capacità di recupero, o maggiore comportamento antidepressivo, in risposta ai test," ha detto l'autore John O'Leary, uno studente di dottorato in neuroscienze presso l'Istituto del USF Salute Byrd Alzheimer.

Hanno fatto, e senza conseguenze negative evidenti. I topi con deficit FKBP5 eseguito così come i loro fratellini con il gene FKBP5 intatta compiti progettati per testare la memoria, l'apprendimento e le funzioni di base del motore.

In un esperimento in concomitanza con gli effetti osservati sulla depressione, i ricercatori hanno scoperto che i livelli di corticosterone sono aumentate come previsto in entrambi i topi FKBP5-carente e le loro controparti non-carenti seguenti un'attività stressante. Tuttavia, la quantità di corticosterone circolante nel sangue dei topi FKBP5-deficient era ancora inferiore a quello misurato in topi non FKBP5. Corticosterone (noto come il cortisolo negli esseri umani) è un ormone steroide rilasciato in risposta allo stress e suoi livelli sono più alti del normale nei pazienti depressi.

I ricercatori suggeriscono che la mancanza della FKBP51 proteine ​​porta ad una diminuzione della attività HPA-asse, tra cui un indebolimento di ormoni dello stress, che può migliorare la resistenza alla depressione.

Lo studio è stato sostenuto da sovvenzioni dal National Institutes of Health, Associazione Alzheimer, il Rosaline e Arthur Gilbert New Investigator Award nella malattia di Alzheimer/AFA e Irene e Abe Pollin Fondo per Corticobasal Degenerazione Ricerca/Cure PSP.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha