La morte più alto in pazienti con insufficienza cardiaca ha ammesso nel mese di gennaio, il Venerdì, e durante la notte

Maggio 7, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La mortalità e durata del soggiorno sono più alti nei pazienti con insufficienza cardiaca ricoverati nel mese di gennaio, il Venerdì, e durante la notte, secondo la ricerca presentata oggi presso la Heart Failure Congress 2013. L'analisi di quasi 1 milione di spettatori con insufficienza cardiaca superiore ai 14 anni è stato presentato dal dottor David P. Kao (Denver, Colorado).

L'Heart Failure Congress 2013 si svolge durante 25-28 maggio a Lisbona, in Portogallo. Il Congresso è l'incontro annuale principale dell'Associazione Heart Failure della Società Europea di Cardiologia (1).

Identificare i picchi dei ricoveri e la mortalità dovrebbe aiutare l'assegnazione delle risorse mirata a volte a rischio più elevato. Le variazioni stagionali, settimanali e orari sono stati osservati in cuore ricoveri insufficienza, ma i motivi non sono chiari. Fino ad ora, il rapporto di queste variazioni di mortalità e durata del soggiorno non è stato studiato in un singolo studio.




L'attuale studio (2) ha esaminato l'impatto del giorno, il mese e l'ora di ammissione in ospedale la mortalità e la durata del soggiorno a 949.907 ricoveri per insufficienza cardiaca congestizia. I dati sono stati analizzati da tutti gli ospedali nello stato di New York dal 1994 al 2007. Un numero maggiore di fattori sono stati inclusi nell'analisi di prima in modo che i ricercatori hanno potuto confermare o confutare teorie precedenti sulle ragioni variazioni di insufficienza cardiaca e di morbilità mortalità (per esempio l'uso di sostanze).

I ricercatori hanno scoperto che il cuore ogni giorno ammissioni insufficienza aumentato significativamente nel corso del tempo (1,1 ricoveri/giorno/anno), mentre la mortalità e la durata del soggiorno è diminuito in ospedale (-0,3%/anno e -0.3 giorni/anno, p <0,0001 per tutti) . Dr Kao ha detto: "Questi risultati confermano l'enorme calo della mortalità negli ospedali per insufficienza cardiaca nel corso degli ultimi 14-15 anni successivi grandi progressi nella terapia."

Cuore giornalieri ricoveri insufficienza raggiunto un picco nel mese di febbraio (p <0,0001), mentre la mortalità ospedaliera (p <0.0001) e la durata del soggiorno (p = 0,01) ha raggiunto un picco nel mese di gennaio. La mortalità e la durata del soggiorno erano più bassi per i ricoveri tra 06h00-12h00 e la più alta durante la notte (18h00-24h00) da un piccolo margine (OR aggiustato di morte 1.22, p <0,0001). La mortalità e la durata del soggiorno erano più bassi nei pazienti ricoverati il ​​Lunedi (OR aggiustato di morte 1.09, p <0.001) e più alto il Venerdì (p <0,0001).

Numerose teorie sono state ventilato per la causa delle variazioni stagionali nel cuore fallimento morbilità e mortalità, per esempio, che il picco di vacanza è causato da alcol e droghe. Dr Kao ha detto: "Per la prima volta abbiamo dimostrato che non vi era un più alto tasso di alcol e droghe riportati in pazienti con insufficienza cardiaca nei mesi di dicembre e gennaio, quando la mortalità cardiaca è stata la più alta."

Le variazioni stagionali colpiti tasso di scompenso cardiaco ospedalizzazione e mortalità nei pazienti di età superiore ai 30, e l'effetto è stato maggiore con l'avanzare dell'età. Un aumento di polmonite concomitante in inverno potrebbe avere un impatto sulla mortalità cardiaca, ma non c'era la variazione meno stagionale in altre malattie respiratorie come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

I risultati suggeriscono che il personale può avere un impatto sulle variazioni stagionali della mortalità e della durata del soggiorno. Dr Kao ha detto: "Il fatto che i pazienti ricoverati a destra prima del fine settimana e nel mezzo della notte fare di peggio e sono in ospedale più suggerisce che i livelli di personale possono contribuire ai risultati."

Ha aggiunto: "L'effetto stagionale sulla ospedaliera morte per insufficienza cardiaca è rimasto anche dopo il controllo per ora e giorno del ricovero, 17 altre condizioni mediche, tra cui l'uso di sostanze, malattie renali, e la polmonite, e fattori demografici, tra cui sesso, etnia, e medico lo stato di copertura. Le variazioni stagionali di morbilità e mortalità si verificano in molte malattie, in particolare la malattia di cuore, e il freddo si può avere un ruolo da svolgere ".

Dr Kao ha concluso: "I medici e gli ospedali devono essere più vigili in questi tempi di rischio più elevati e garantire che le risorse adeguate sono in atto per far fronte alla domanda i pazienti devono essere consapevoli del fatto che la loro malattia non è la stessa nel corso dell'anno e che. possono essere a più alto rischio durante l'inverno. La gente spesso evitare di venire in ospedale durante le vacanze a causa delle pressioni della famiglia e di un desiderio personale di rimanere a casa, ma che possono essere a loro volta mettendo in pericolo. "

Riferimenti: 1. Heart Failure Congress 2013 http://www.escardio.org/congresses/hf2013/Pages/welcome.aspx?hit=nav 2. Kao DP, Mcilvennan CK, Pagina RL, et al. Impatto del giorno, il mese e l'ora di ammissione sui risultati pazienti ricoverati in 949,907 ricoveri per insufficienza cardiaca congestizia, presentato al Heart Failure Congress 2013 Programma Finale Numero P1230

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha