La perdita di peso non abbassa il rischio di malattie di cuore da diabete di tipo 2, studio suggerisce

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un programma di dieta ed esercizio fisico intenso con conseguente perdita di peso non riduce gli eventi cardiovascolari, come infarto e ictus nelle persone con diabete di tipo 2 di lunga data, secondo uno studio supportato dal National Institutes of Health.

Il guardare avanti (Azione per la salute in Diabetes) studio ha testato se un intervento stile di vita con conseguente perdita di peso potrebbe ridurre i tassi di malattie cardiache, ictus e decessi cardiovascolari legati a persone in sovrappeso e obesi con diabete di tipo 2, un gruppo ad aumentato rischio di questi eventi.

I ricercatori di 16 centri negli Stati Uniti hanno lavorato con 5.145 persone, con un mezzo assegnati in modo casuale a ricevere un intervento intenso stile di vita e l'altra metà di un programma generale di sostegno del diabete e dell'educazione. Entrambi i gruppi hanno ricevuto cure mediche di routine dai propri fornitori di assistenza sanitaria.




Anche se l'intervento non ha ridotto gli eventi cardiovascolari, guardare avanti ha mostrato altri importanti benefici per la salute di intervento stile di vita, tra cui diminuzione apnea del sonno, riducendo la necessità di farmaci per il diabete, contribuendo a mantenere la mobilità fisica, e migliorare la qualità della vita.

"Guarda avanti scoperto che le persone che sono obesi e hanno il diabete di tipo 2 possono perdere peso e mantenere la loro perdita di peso con un intervento di stile di vita", ha detto il dottor Rena Ala, presidente del guardare avanti lo studio e professore di psichiatria e comportamento umano alla Brown University . "Anche se lo studio ha rilevato la perdita di peso ha avuto molti benefici per la salute per le persone con diabete di tipo 2, la perdita di peso non ha ridotto il numero di eventi cardiovascolari."

Sono in fase di analisi dei dati per comprendere appieno i risultati della malattia cardiovascolare. Gli investigatori stanno preparando un rapporto dei risultati di una pubblicazione peer-reviewed.

Pochi, se del caso, studi di queste dimensioni e durata hanno avuto successo paragonabile a raggiungere e mantenere la perdita di peso. I partecipanti al gruppo di intervento hanno perso una media di oltre l'8 per cento del loro peso corporeo iniziale dopo un anno di intervento. Hanno mantenuto una perdita di peso media di quasi il 5 per cento in quattro anni una quantità di perdita di peso che gli esperti raccomandano di migliorare la salute. I partecipanti al gruppo di sostegno del diabete e l'educazione hanno perso circa l'1 per cento del loro peso iniziale dopo uno e quattro anni.

Nel settembre 2012, il NIH ha fermato il braccio di intervento, agendo su raccomandazione dei dati dello studio e monitoraggio della sicurezza di bordo. Il comitato consultivo indipendente, incaricato di monitorare i dati di studio e la sicurezza dei partecipanti, ha scoperto che lo stile di vita intenso ha fatto nulla di male, ma non è diminuita verificarsi di eventi cardiovascolari, l'obiettivo primario dello studio. A quel tempo, i partecipanti erano stati nell'intervento per un massimo di 11 anni.

Perché c'era poca possibilità di trovare una differenza di eventi cardiovascolari tra i gruppi con un ulteriore intervento, il consiglio raccomanda fermare l'intervento intenso stile di vita, ma ha incoraggiato lo studio per continuare a seguire tutti guardare avanti ai partecipanti di individuare gli effetti a lungo termine dell'intervento.

"Il gruppo di intervento non ha avuto un minor numero di eventi cardiovascolari rispetto al gruppo che ha ricevuto il sostegno del diabete generale e educazione, ma un fattore positivo che abbiamo visto è che entrambi i gruppi hanno avuto un basso numero di eventi cardiovascolari rispetto ai precedenti studi di persone con diabete", ha detto il dottor Mary Evans, direttore dei Progetti Speciali in Nutrizione, Obesità e Malattie Digestive all'interno dell'Istituto del NIH nazionale di diabete e Digestiva e Malattie renali (NIDDK), sponsor principale dello studio.

Diabete di tipo 2 - che colpisce quasi 24 milioni di persone nei soli Stati Uniti - è aumentato in prevalenza con epidemia del paese di sovrappeso e obesità. Le malattie cardiovascolari sono la causa più comune di morte tra le persone con diabete di tipo 2. Guardare avanti è il primo studio per esaminare gli effetti a lungo termine di un intervento di stile di vita sui principali eventi di malattia cardiovascolare e di morte negli adulti con diabete di tipo 2.

"Guarda avanti fornisce importanti informazioni definitive sugli effetti sulla salute a lungo termine della perdita di peso nelle persone con diabete di tipo 2", ha detto NIDDK direttore Griffin P. Rodgers. "Al di là di malattie cardiovascolari, questo studio e altri hanno dimostrato molti benefici per la salute di perdita di peso attraverso una migliore alimentazione e una maggiore attività fisica. Ad esempio, per gli adulti in sovrappeso e obesi ad alto rischio per il diabete, la perdita di peso modesta ha dimostrato di prevenire o ritardare sviluppare diabete di tipo 2 ".

I partecipanti sono stati 45-76 anni quando arruolati nello studio. Il sessanta per cento degli iscritti sono donne. Più del 37 per cento sono stati da minoranze etniche e razziali. I ricercatori stanno ora analizzando i dati per misurare gli effetti dell'intervento stile di vita su sottogruppi, compresi i gruppi razziali ed etnici e le persone con una storia di malattia cardiovascolare.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha