La ricerca mostra Combustibili Fat Infiammazione Killer

Marzo 22, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova ricerca della University of Warwick Medical School di Warwick dimostra che la più grande minaccia per la salute per le persone grasse e obesi non è il grasso in sé, ma il fatto che i combustibili grasso una risposta infiammazione assassino nelle persone.

La ricerca pubblicata sull'International Journal of Obesity il Martedì 7 marzo indica che l'infiammazione è un passo cruciale e pericolosa per lo sviluppo dell'obesità.

Ricercatori Warwick Medical School professor FP Cappuccio e il dottor MA Miller hanno studiato un gruppo di persone, appartenenti a 3 diversi gruppi etnici, e hanno misurato una varietà di marcatori di attivazione infiammatoria e relativi questi a misure di obesità o di grasso, come l'indice di massa corporea (BMI) e il rapporto vita-fianchi (WHR). Lo studio ha dimostrato chiaramente che i livelli di sE-selectina, un marker di infiammazione prodotta da pareti dei vasi arteriosi, sono fortemente associate a misure di obesità, e in particolare con la quantità di grasso intorno alla vita. La ricerca ha rilevato che ogni aumento del 2% in sE-selectina ha portato alla crescita di 1 unità in indice di massa corporea e 0,01 unità di vita - Rapporti Hip.




Questa infiammazione può attivare direttamente la trombosi, malattie cardiache, ictus e diabete.

Ci sono stati i suggerimenti provenienti da studi precedenti di piccoli gruppi di pazienti che avevano l'infiammazione questa importanza, ma questo è il primo studio a trovare questi risultati attraverso una popolazione non selezionata di soggetti sani che coprivano entrambi i sessi e di tre gruppi etnici (bianco, sud asiatici e persone di origine africana)

Dr Miller e il professor Cappuccio ha detto:

"Questo studio sottolinea l'importanza dell'attivazione dell'endotelio, lo strato interno della parete del vaso dell'arteria, nei processi metabolici che portano alla obesità e malattie cardiovascolari". "Questa osservazione apre la possibilità di sviluppare nuovi trattamenti che trattano direttamente con l'infiammazione sia attraverso la dieta o farmaci".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha