La ricerca rivela efficacia dei trattamenti sequestro per i bambini con autismo

Giugno 13, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I medici avranno una guida migliore per gestire in modo più efficace il trattamento dei bambini vivendo sequestri correlati all'autismo con i risultati di uno studio condotto da ricercatori della Arizona State University e l'Università del Texas-Houston.

Dal 25 al 35 per cento delle persone con autismo alla fine subire attacchi su vasta scala. Molti altri avranno l'attività cerebrale di sequestro-simile, in cui non vi è alcun effetto evidente sui muscoli, ma potenziali effetti sul funzionamento del cervello, come la perdita temporanea di attenzione.

Poco è stato conosciuto circa quali trattamenti tradizionali per la crisi epilettiche e trattamenti alternativi non tradizionali comunemente usati sono più efficaci per il trattamento di epilessia in particolare nei bambini e negli adulti con autismo.




Il nuovo studio fornisce una visione in cui i trattamenti sono più vantaggioso in questi casi, dice James Adams, professore presso la Scuola di Ingegneria della Materia, Energia e trasporti, uno Ira A. Fulton Scuole del ASU di Ingegneria.

Adams ha condotto la ricerca con Richard E. Frye, un medico specializzato in neurologia infantile e comportamentale presso il Dipartimento di Pediatria presso UT-Houston.

Lo studio completo è stato pubblicato sulla rivista medica BMC Pediatrics.

Adams dice lo studio "suggerisce che diversi trattamenti non tradizionali, come ad esempio le diete speciali - chetogenica, Atkins, e senza glutine, diete senza caseina, in particolare - sono la pena di un'ulteriore indagine trattamenti come supporto" per la gestione della salute dei le persone con autismo che soffrono di crisi epilettiche.

Adams e Frye intervistati 733 genitori i cui bambini con convulsioni esperienza autismo, epilessia e/o l'attività cerebrale di sequestro-like. Hanno chiesto ai genitori di valutare l'efficacia dei 25 tradizionali e 20 trattamenti medici non tradizionali per le convulsioni.

L'indagine ha anche valutato gli effetti -e effetti collaterali - di tali trattamenti. Nel complesso, i farmaci antiepilettici sono stati segnalati dai genitori per ridurre l'incidenza e la gravità delle crisi, ma peggiorano i problemi con il sonno, la comunicazione, il comportamento, l'attenzione e l'umore.

Farmaci non antiepilettici sono stati percepiti per migliorare altri sintomi, ma non ha ridotto verificarsi di crisi epilettiche o li rendono meno grave nella stessa misura che i farmaci anti-epilettici.

Quattro farmaci anti-epilettici - acido valproico, lamotrigina, levetiracetam e etosuccimide - sono stati segnalati per ridurre il più delle volte il numero o ridurre la gravità delle crisi epilettiche, e in media hanno poco effetto positivo o negativo su altri sintomi di autismo.

Alcuni trattamenti tradizionali droga non-anti-epilettico, in particolare la dieta chetogenica, sono stati percepiti sia ridurre il numero e ridurre la gravità delle crisi epilettiche e altri sintomi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha