La ricerca si propone di insetticida che gli obiettivi di zanzare della malaria

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'insetticida avrebbe funzionato interferendo con un enzima presente nel sistema nervoso di zanzare e molti altri organismi, chiamato acetilcolinesterasi. Insetticidi esistenti bersaglio l'enzima ma interessano una vasta gamma di specie, ha detto Jeff entomologo Bloomquist, un professore in Emerging Pathogens Istituto di UF e il suo Istituto di Alimentazione e l'Agricoltura delle Scienze.

Acetilcolinesterasi aiuta a regolare l'attività del sistema nervoso bloccando la segnalazione elettrica nelle cellule nervose. Se l'enzima non può fare il suo lavoro, la zanzara inizia convulsioni e muore. L'obiettivo del team di ricerca è quello di sviluppare i composti perfettamente abbinati alle molecole dell'acetilcolinesterasi di zanzare portatrici di malaria trasmissione, ha detto.




"Una semplice analogia è che stiamo cercando di fare una chiave che si inserisce perfettamente in un blocco", ha detto Bloomquist. "Vogliamo chiudere l'enzima, ma solo nelle specie bersaglio."

La malaria è diffusa dalle zanzare del genere Anopheles, in particolare Anopheles gambiae, originaria dell'Africa. La malattia è comune in comunità povere dove le case non possono avere schermi adeguati per tenere gli insetti volanti fuori.

La malaria è causata da organismi microscopici chiamati protisti, presenti nella saliva di infette zanzare femmina e trasmesso quando le zanzare mordono.

I sintomi iniziali della malattia possono includere febbre, brividi, mal di testa, convulsioni e nausea. Nei casi più gravi, la malaria può causare insufficienza renale, coma e morte. In tutto il mondo, la malaria infetta circa 219 milioni di persone nel 2010 e ucciso circa 660.000, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. Circa il 90 per cento di quelli infetti viveva in Africa.

Bloomquist e colleghi al Virginia Tech, dove ha sede il progetto, stanno cercando di perfezionare composti specifici zanzara che possono essere prodotti su larga scala e applicati a zanzariere e superfici dove i parassiti possono atterrare.

Ci vorranno almeno 4-5 anni prima che il team ha sviluppato e testato un composto abbastanza che è pronto per essere presentato per l'approvazione federale, Bloomquist detto.

Il team ha recentemente pubblicato uno studio nel pesticidi rivista Biochimica e Fisiologia confrontando otto composti sperimentali con insetticidi disponibili in commercio che colpiscono l'enzima.

Anche se erano meno tossiche per le zanzare di prodotti commerciali, i composti sperimentali erano molto più selettivo, indicando i ricercatori sono sulla strada giusta, ha detto.

"I composti che stiamo usando non sono molto tossici per le api, pesci e mammiferi, ma abbiamo bisogno di perfezionare ulteriormente, renderli più tossici per le zanzare e più sicuro per gli organismi non bersaglio," ha detto.

I finanziamenti per il progetto è venuto da una di cinque anni, 3,6 milioni dollari sovvenzione da parte del National Institute of Allergy e Malattie infettive, parte del National Institutes of Health.

In Florida, la malaria è stato un problema significativo nei primi anni del 20 ° secolo, trasmesso dalle zanzare Anopheles nativi. La malattia è stata notevolmente ridotta mediante pratiche di zanzara di controllo, ma anche oggi, i casi sono occasionalmente segnalati nel Sunshine State.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha