La ricerca su 'Iceman' Wim Hof ​​suggerisce che potrebbe essere possibile influenzare il sistema nervoso autonomo e la risposta immunitaria

Marzo 21, 2016 Admin Salute 0 21
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Al Medical Centre Radboud University Nijmegen, professore di medicina sperimentale di terapia intensiva Dr. Peter Pickkers e il suo team hanno effettuato la ricerca su "Iceman" Wim Hof. Hof sostiene che può influenzare il suo sistema nervoso autonomo e la risposta immunitaria attraverso la concentrazione e la meditazione. I risultati ottenuti sono notevoli, tuttavia, i ricercatori sottolineano che finora, questi risultati sono stati ottenuti solo in un singolo individuo. Pertanto, essi non possono servire come prova scientifica per l'ipotesi che il sistema nervoso autonomo e la risposta immunitaria può essere influenzato attraverso tecniche di concentrazione e meditazione. Ulteriori ricerche con i grandi gruppi è garantito.

La ricerca sulla risposta immunitaria

Un sistema immunitario ben funzionante ci protegge contro virus e batteri. Tuttavia, l'eccessiva attivazione del sistema immunitario può causare danni tessuti e organi. Il sistema immunitario è, in parte, controllata dal sistema nervoso autonomo, un sistema che non può essere deliberatamente influenzato. Il professor Peter Pickkers e PhD candidate Matthijs Kox indagare gli effetti del sistema nervoso autonomo sulla risposta immunitaria.




Pickkers ha dichiarato: "Noi amministriamo endotossina, una componente della parete cellulare dei batteri morti, a volontari sani Il sistema immunitario reagisce come se veri batteri vivi sono entrati nel corpo e monta una risposta immunitaria caratterizzata dalla produzione di mediatori infiammatori e simil-influenzali. sintomi come febbre, brividi e mal di testa. Questi esperimenti sono completamente sicuri e sono stati effettuati più di 240 soggetti nel nostro centro. "

I risultati ottenuti in Iceman

Wim Hof ​​è ben noto per la sua attività di rilievo in temperature estremamente basse. Hof sostiene che può influenzare il suo sistema nervoso autonomo e quindi sopprimere la sua risposta immunitaria attraverso la concentrazione e la meditazione.

Per indagare su questo, Hof è stato somministrato endotossine praticando la tecnica di concentrazione e la meditazione. Durante questo esperimento, sono state effettuate diverse misurazioni, tra cui l'attività cerebrale, l'attività del sistema nervoso autonomo e di mediatori infiammatori nel sangue.

Pickkers ha detto: "Dopo la somministrazione endotossine, l'aumento del cortisolo, l'ormone dello stress in Hof era molto più pronunciato rispetto ad altri volontari sani Sappiamo che questo ormone viene rilasciato in risposta alla maggiore attività del sistema nervoso autonomo e che sopprime la risposta immunitaria.. Secondo, i livelli di mediatori infiammatori nel sangue di Hof erano molto più bassi. In media, la risposta immunitaria di Hof è diminuita del 50 per cento rispetto ad altri volontari sani. Inoltre, difficilmente sono stati osservati sintomi simil-influenzali. Questi risultati sono decisamente notevoli. Tuttavia, finora, sono stati ottenuti solo in un singolo individuo e quindi non può servire come prova scientifica per l'ipotesi che il sistema nervoso autonomo e la risposta immunitaria possono essere influenzati tramite tecniche di concentrazione e meditazione. Ulteriori ricerche è giustificato in cui un gruppo dei volontari che hanno acquisito la concentrazione e la meditazione tecnica di Hof è rispetto ad un gruppo che non padroneggiare questa tecnica. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha