La ricerca suggerisce come steroidi causare il diabete e l'ipertensione; Fegato svolge ruolo critico

Marzo 24, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

St. Louis, 17 luglio 2003 - steroidi chiamato glucocorticoidi sono fondamentali per il trattamento di malattie come l'asma, l'artrite e il dolore sindromi, ma possono anche innescare il diabete e l'ipertensione. La ricerca della Washington University School of Medicine in St. Louis ora mostra perché questi farmaci comunemente usati hanno tali effetti collaterali pericolosi.

Il team ha scoperto che una proteina chiamata proliferazione dei perossisomi-activated receptor-alfa (PPAR-alfa) è fondamentale in questo processo e che il fegato svolge un ruolo chiave. I risultati aiutano a spiegare l'alta incidenza di diabete e ipertensione negli individui obesi, un gruppo che produce normalmente significativamente più glucocorticoidi rispetto alle persone di peso medio.

"I glucocorticoidi sono molto efficaci per il trattamento di molte malattie", spiega il primo autore Carlos Bernal-Mizrachi, MD, istruttore di medicina. "Se siamo in grado di comprendere i meccanismi attraverso cui questi farmaci causano effetti collaterali come il diabete e l'ipertensione, potremmo essere in grado di intervenire e prevenire questi disturbi nelle persone che assumono steroidi e nelle persone che sono obesi."




Lo studio appare in linea e nel numero di agosto della rivista Nature Medicine. Bernal-Mizrachi ha condotto lo studio, in collaborazione con Clay F. Semenkovich, MD, professore di medicina e della biologia cellulare e fisiologia e direttore della Divisione di Endocrinologia, Metabolismo e Lipid Research, e Daniel P. Kelly, MD, professore di medicina , della biologia molecolare e farmacologia e di pediatria e direttore del Centro per la ricerca cardiovascolare.

Ipertensione (persistente pressione alta) e diabete (carenza cronica di insulina) entrambi sono legati alla insulino-resistenza, in cui il corpo non risponde correttamente all'insulina.

PPAR-alpha si trova nel fegato, reni, muscoli, vasi sanguigni e altri organi. Dal momento che è attivato da acidi grassi e da glucocorticoidi alterano lavorazione degli acidi grassi, Bernal-Mizrachi e dei suoi colleghi ha ipotizzato che i due possono agire insieme per produrre gli effetti collaterali che causano la malattia. Essi hanno quindi confrontato i topi privi PPAR-alfa e LDLR (il recettore per le lipoproteine ​​a bassa densità, noto anche come "colesterolo cattivo") con i topi privi solo LDLR.

Il team ha scoperto che quando data la desametasone glucocorticoidi, topi privi solo LDLR avevano aumentato i livelli di insulina, glucosio a digiuno e leptina, tutti i segni di diabete. Gli animali sono diventati anche meno ipoglicemizzante quando somministrato insulina, suggerendo che essi stavano sviluppando resistenza all'insulina, il precursore del diabete. I topi privi sia LDLR e PPAR-alfa hanno mostrato segni di diabete.

Sorprendentemente, desametasone anche aumento della pressione sanguigna nei topi che avevano PPAR-alfa, ma non LDLR; non ha avuto un effetto sulla pressione sanguigna nei topi privi sia PPAR-alfa e LDLR.

"In qualche modo, gli animali mancanti PPAR-alfa sono stati protetti da sviluppare il diabete e l'ipertensione", spiega Semenkovich.

Il team ha poi sostituito PPAR-alfa nel fegato nei topi privi sia PPAR-alfa e LDLR. Gli animali hanno sviluppato gli stessi sintomi del diabete e l'ipertensione (pressione alta) quando cronicamente trattato con desametasone come topi con livelli normali di PPAR-alfa in tutto il corpo.

Il team ha anche esaminato le cellule di fegato umano in una capsula di Petri. Quando PPAR-alfa è stata attivata e sono stati aggiunti gli steroidi, espressione dei geni legati al glucosio produzione triplicata.

"La comunità scientifica non ha pienamente apprezzato il ruolo potenzialmente importante del fegato in queste condizioni", dice Semenkovich. "Questi risultati suggeriscono che il fegato è la chiave per controllare la pressione sanguigna e glucosio, e la nostra prova preliminare con le cellule di fegato umano suggerisce fortemente che i risultati nei topi sono rilevanti per le malattie umane."

Avanti, Semenkovich, Bernal-Mizrachi e dei loro colleghi in programma di studiare il ruolo di PPAR-alfa in soggetti sani.

"Crediamo che il diabete, l'ipertensione e molti altri disturbi della civiltà occidentale sono legati al metabolismo degli acidi grassi, non solo il metabolismo del glucosio", spiega Semenkovich. "Questi risultati supportano la teoria, perché PPAR-alfa è attivato da acidi grassi e sembra essere importante per lo sviluppo di questi problemi. Speriamo che lo studio di questo processo negli esseri umani porterà a modi per prevenire questi effetti potenzialmente negativi di steroidi e di aiutarci capire perché le persone che ricevono in sovrappeso hanno molti dei sintomi della produzione in eccesso di glucocorticoidi. "

###

Riferimento: Bernal-Mizrachi C, Weng S, Feng C, Finck BN, Knutsen RH, Leone TC, Coleman T, Mecham RP, Kelly DP, Semenkovich CF. Induzione Desametasone di ipertensione e diabete dipende nei topi recettore-null LDL PPAR-alfa. Nature Medicine, agosto 2003.

Il finanziamento dal National Institutes of Health, l'Unità di Ricerca Clinica Nutrizione e la ricerca del diabete e Training Center sostenuto questa ricerca.

Il tempo pieno e di volontariato facoltà della Washington University School of Medicine sono i medici e chirurghi di Barnes-Jewish e ospedali di St. Louis per bambini. La Facoltà di Medicina è uno dei leader nella ricerca medica, l'insegnamento e la cura dei pazienti istituzioni della nazione. Attraverso le sue affiliazioni con Barnes-Jewish e ospedali Bambini St. Louis, la Scuola di Medicina è legata a BJC HealthCare.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha