La ricerca suggerisce Terapia contro gravi effetti collaterali di vaiolo vaccino

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il vaiolo è considerato un potenziale arma terroristica, ma milioni di persone negli Stati Uniti sono attualmente consiglia di non ottenere un vaccino per la malattia, perché sono suscettibili di sviluppare una grave reazione avversa. I ricercatori del National Jewish Medical and Research Center rapporto nel numero di marzo di immunità che una carenza nella risposta immunitaria innata può pre-disporre pazienti con dermatite atopica, eczema o, per sviluppare la condizione della pelle eczema vaccinatum dopo la vaccinazione. I risultati suggeriscono potenziali bersagli terapeutici, che possono ridurre il rischio di questo effetto collaterale devastante.

"Credo che questi risultati potrebbero avere un impatto significativo sulla nostra capacità di vaccinare gli individui con eczema e meglio proteggerli contro potenziali attacchi bioterroristici coinvolgono vaiolo," ha dichiarato Michael Howell, Ph.D., primo autore della relazione e Istruttore di Pediatria al National Jewish Medical and Research Center. "Ci identifichiamo potenziali terapie, che dovrebbe essere ulteriormente testato per determinare se possono efficace e sicuro di proteggere i pazienti a rischio contro l'eczema vaccinatum."

Eczema vaccinatum si verifica quando il virus vaccinico, che viene attualmente utilizzato per il vaccino contro il vaiolo, replica incontrollabile e circola attraverso il corpo. Eczema vaccinatum uccide da 1 a 6 per cento delle persone colpite. Fino al 30 per cento dei bambini di età inferiore ai 2 anni di età con il dado malattia. E 'anche possibile che i pazienti la dermatite atopica possono sviluppare eczema vaccinatum anche se non ottengono il vaccino, ma entrare in stretto contatto personale con la gente che ha recentemente ricevuto il vaccino.




Circa il 17 per cento dei bambini negli Stati Uniti sono diagnosticati con dermatite atopica, il che suggerisce che quasi 50 milioni di persone negli Stati Uniti ad affrontare un aumento del rischio di eczema vaccinatum seguendo il vaccino contro il vaiolo. I Centri statunitensi per il controllo delle malattie attualmente raccomanda che le persone con dermatite atopica, e coloro che entrano in contatto con loro, non ricevono il vaccino vivo a causa di potenziali reazioni avverse. Questo rappresenta circa il 50% della popolazione degli Stati Uniti. In caso di un focolaio reale vaiolo, avrebbero probabilmente ricevere il vaccino e affrontare l'aumento del rischio di sviluppare eczema vaccinatum.

Il team di ricerca nazionale ebraica, guidata da Donald Leung, MD, Ph.D., Edelstein Famiglia presidente della Pediatric Allergy-Immunologia, aveva precedentemente riferito che affetti da dermatite atopica pazienti hanno livelli più bassi di malattia-combattimento peptidi antimicrobici nella loro pelle rispetto alle persone senza malattia. Essi hanno inoltre riferito che un particolare peptide antimicrobico, chiamato LL-37, potrebbe uccidere virus vaccino quando è cresciuto in coltura cellulare.

Nella loro relazione, i ricercatori hanno scoperto che bassi livelli di LL-37 nella pelle di pazienti con dermatite atopica hanno effettivamente consentono la crescita incontrollata di virus del vaccino. Le cellule della pelle di pazienti dermatite atopica non è riuscito ad aumentare LL-37 la produzione in risposta alla infezione da virus vaccinico, mentre le cellule della pelle da controlli sani e pazienti con i campioni psoriasi malattia della pelle ha fatto decollare la LL-37 di produzione. Quando i ricercatori hanno aggiunto LL-37 per le cellule della pelle dermatite atopica infette, la crescita ha rallentato in modo significativo virus vaccino.

"E 'sempre più evidente l'importanza peptidi antimicrobici sono nella difesa immunitaria," ha detto il dottor Leung. "Fanno parte della azione rapida, risposta immunitaria innata. Perché dermatite atopica pazienti non riescono a montare una risposta innata vigorosa con peptidi antimicrobici, l'infezione da virus del vaccino viene ben consolidata e la risposta immunitaria adattativa più lenta non può sradicarla".

Dermatite atopica pazienti hanno alti livelli di molecole di segnalazione interleuchina-4 (IL-4) e l'interleuchina-13 (IL-13) nella loro pelle. I ricercatori hanno scoperto che IL-4 e IL-13 inibiscono la produzione di LL-37 in pazienti affetti da dermatite atopica. Quando hanno aggiunto gli anticorpi per neutralizzare le due interleuchine, i livelli di LL-37 è aumentato in dermatite atopica pazienti, e l'infezione da virus vaccinico è stato controllato.

"Sono attualmente in fase di sviluppo anticorpi o altri farmaci che neutralizzano IL-4 e IL-13," ha detto il dottor Howell. "Riteniamo che dovrebbero essere valutati come potenziali terapie che potrebbero essere somministrati nello stesso tempo come il vaiolo vaccino come protezione contro gli effetti collaterali potenzialmente mortali."


(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha