La scoperta di cellule killer ha potenziale di terapie antitumorali mirate

Maggio 26, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Team del professor Martin ha scoperto come un processo chiamato 'autofagia' - che letteralmente significa 'self-eating' - svolge un ruolo importante nella salvaguardia contro lo sviluppo del cancro. La scoperta evidenzia un ruolo inaspettato per una proteina killer, chiamato Noxa, nell'innescare il processo di auto-alimentazione che porta le cellule nelle prime fasi del cancro a se stessi mangiare letteralmente alla morte.

Normalmente, il processo di autofagia è acceso quando le cellule sperimentano periodi di fame e in questo contesto è vantaggioso, contribuendo a mantenere il 'lupo dalla porta' fino cibo riappare sul menu. Tuttavia, il laboratorio Martin ha scoperto che le mutazioni in un gene chiamato Ras, che è coinvolto in circa il 30% dei tumori umani, innesca eccessiva autofagia che porta a auto-distruzione della cellula tumorale nascente. Mutant Ras è stato trovato per passare le cellule in modalità auto-mangia dal dilagare la produzione di Noxa. Lo studio suggerisce che l'autofagia rappresenta un'importante salvaguardia naturale contro lo sviluppo del cancro.




È importante sottolineare che il team di Trinity ha anche scoperto che i membri della famiglia del gene Bcl-2 possono ignorare questo processo, spegnere il processo di auto di mangiare e che porta alla sopravvivenza delle cellule cancerose. Questo suggerisce che i farmaci mirati Bcl-2 potrebbe riattivare il naturale percorso di autodistruzione e contribuire a ridurre i tumori. Il fatto che mutante Ras innesca l'autodistruzione delle cellule che portano questo gene contribuisce anche a spiegare perché la nascita di cellule completamente cancerose è relativamente rara se si considera che l'essere umano medio fa centinaia di miliardi di cellule nel corso della loro vita.

Commentando i risultati, il professor Martin ha dichiarato: "Questa scoperta è un importante passo avanti nella nostra comprensione di come le cellule nelle prime fasi del cancro ha colpito il pulsante di autodistruzione e suggerisce nuovi modi in cui si può essere in grado di riattivare il processo in tumori che non riescono a stabilire. Questa innovazione ha portato direttamente da investimenti nella ricerca da parte dello stato irlandese negli ultimi 10 anni, attraverso importanti iniziative come la creazione di Science Foundation Ireland. "

Il lavoro è stato svolto presso il Laboratorio di Biologia Cellulare Molecolare presso la Scuola di Genetica e Microbiologia del TCD dal gruppo di ricerca guidato dal professor Martin e finanziato principalmente attraverso un premio importante dalla Science Foundation Ireland. Il team di ricerca TCD è riconosciuto a livello internazionale per il suo lavoro sul controllo della morte cellulare nel cancro e l'immunità.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha