La scoperta di nuova classe di regioni del DNA danno-inclini potrebbe portare a migliori trattamenti contro il cancro

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"Questo studio descrive un meccanismo alla base di instabilità del genoma in linfoma a cellule B che non poteva essere spiegato in precedenza," dice l'autore senior studio André Nussenzweig del National Cancer Institute. "I fenomeni che vi mostriamo nei topi possono essere importanti per l'iniziazione e progressione del cancro negli esseri umani."

Danno al DNA può verificarsi in siti fragili quando il DNA si replica prima della divisione cellulare, e le regioni che sono difficili da copiare, come ad esempio le sequenze ripetitive, sono particolarmente inclini a rotture del doppio filamento. Poiché le cellule del sistema immunitario chiamate linfociti B sono tra le cellule più rapida divisione, sono a grande rischio di danni replicazione del DNA indotti. Inoltre, nella fase nonreplicative del ciclo cellulare, i linfociti B possono acquisire rotture del doppio filamento attraverso l'azione di un enzima che aiuta a costruire i geni anticorpo chiamato attivazione indotta citidina deaminasi (AID), che provoca un sacco di danni collaterali in il genoma, archiviare fino problemi che vengono aggravate durante la replica. Ma l'attività AID non può spiegare molte mutazioni associate con linfoma a cellule B.




Nel nuovo studio, Nussenzweig e il suo team hanno scoperto una fonte AID-indipendente rotture del DNA associate con replica chiamato presto replica siti fragili (ERFSs). L'applicazione di un approccio a livello di sequenziamento del genoma di linfociti B del mouse, hanno scoperto che il danno al DNA si verifica in ERFSs durante le prime fasi della replicazione. Inoltre, questi siti sovrapposti in modo significativo con alterazioni del DNA associate con linfoma a cellule B, suggerendo che ERFSs sono una delle principali caratteristiche del paesaggio mutazionale di questo tipo di cancro e, eventualmente, di altri tipi di cancro.

"Il cancro è una malattia in continua evoluzione, e danno al DNA associate con la replica è uno dei processi che avvengono nelle cellule maligne per aiutarli ad adattarsi e sopravvivere quando un tumore metastatizza", dice Nussenzweig. "Perciò, capire come si verifica il danno al DNA replica indotto in entrambe le cellule sane e tumorali può fornire una migliore comprensione di come nasce il cancro e l'aiuto nella progettazione di trattamenti più efficaci."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha