La scoperta di una cella che sopprime il sistema immunitario

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Dana-Farber Cancer Institute di Boston hanno identificato un nuovo tipo di cellule in topi che smorza il sistema immunitario e protegge le cellule del proprio animale dagli attacchi del sistema immunitario.

Questa cella "soppressore" riduce la produzione di anticorpi dannosi che possono guidare il lupus e altre malattie autoimmuni in cui il sistema immunitario si erroneamente in organi e tessuti sani.

La scoperta, pubblicata nella 16 settembre numero di Nature, il risultato di un finanziamento Lupus Research Institute di Harvey Cantor, MD, e colleghi su un tema immunitario sistema separato.




Ora la scoperta sarà utilizzato per esplorare terapie che possano controllare il sistema immunitario iperattivo in lupus. "Queste cellule soppressori CD8 + T rappresentano una nuova potenziale leva per abbassare la forza della risposta immunitaria nelle malattie autoimmuni come il lupus," ha detto il dottor Cantor.

Soggiornare Aperto a Discovery

Fino ad ora, gli scienziati alla ricerca di cellule coinvolte nella calmare la risposta del sistema immunitario avevano concentrato la loro caccia a "regolatori delle cellule CD4 + T" - noto anche come CD4 + Treg. Alcune di queste cellule hanno dimostrato di prevenire le malattie infiammatorie dannose e infezioni.

Nello studio Natura, Harvey Cantor, MD, e il suo team hanno riferito che non solo le cellule T CD4 +, ma le cellule CD8 + T e includono un sottoinsieme che aiuta a smorzare la risposta immunitaria. Invece di ridurre l'infiammazione come i loro cugini CD4, le cellule regolatorie CD8 + T in modo che il sistema immunitario non produce anticorpi che attaccano le cellule normali.

L'autore principale Hye-Jung Kim e colleghi hanno fatto la scoperta mentre stavano liquidazione estranei lavoro LRI-finanziato nel ruolo di autoimmunità di una proteina presente nelle cellule immunitarie chiamate osteopontina.

"I nostri fondi LRI ci ha permesso di effettuare i primi esperimenti che hanno portato alla definizione delle cellule soppressori CD8," ha detto il dottor Cantor.

"Stavamo provando l'attività di osteopontina contro una popolazione di cellule conosciute come cellule T helper follicolari", ha spiegato il dottor Cantor. "Abbiamo notato che le cellule erano sensibili alle osteopontina, ma anche che essi espresso quello che sapevamo di essere il bersaglio di cellule soppressore CD8 + T."

Come prossimi passi, il dottor Cantor e il suo team indagano se le cellule soppressori CD8 + T difettosi in realtà potrebbe essere una causa di lupus e potrebbero servire come un bersaglio potente farmaco per calmare la risposta del sistema immunitario in autoimmunità.

Chi Lupus

Il Lupus Eritematoso Sistemico è una malattia autoimmune complessa e potenzialmente fatale cronica che colpisce più di 1,5 milioni di americani, per lo più giovani donne in età fertile. Lupus induce il sistema immunitario a diventare iperattivi, formando gli anticorpi che attaccano e danneggiano il corpo propri tessuti e organi vitali, tra cui cuore, cervello, reni e polmoni. Lupus è una delle principali cause di malattie cardiovascolari, malattie renali e ictus tra le giovani donne. Al momento, non vi è alcuna causa o cura conosciuta, ma il progresso di recenti scoperte è promettente.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha