La terapia genica per invertire l'insufficienza cardiaca pronta per i test clinici; L'efficacia e la sicurezza di 'prossima grande cosa in scompenso cardiaco' terapeutico dimostrato

Marzo 28, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una terapia genica promettente sviluppato, in parte, presso il Centro di Thomas Jefferson University di Medicina Traslazionale per prevenire e invertire l'insufficienza cardiaca congestizia è sul punto di studi clinici, dopo anni di dimostrandosi molto efficace in laboratorio e un grande studio sugli animali.

Segnalazione nella linea 20 luglio di Science Translational Medicine, i ricercatori hanno dimostrato la fattibilità di cardiologia, l'efficacia terapeutica a lungo termine e la sicurezza della terapia genica S100A1 in un grande modello animale di insufficienza cardiaca in condizioni di ravvicinamento ambito clinico.

"Questo è l'ultimo passo si deve prendere per completare una lunga linea di ricerca", ha detto Patrick Most, MD, aggiunto assistente professore di medicina presso Thomas Jefferson University, e autore principale dello studio che ora dirige l'Istituto per molecolare e traslazionale Cardiologia presso l'Università di Heidelberg, in Germania. "L'inversione di disfunzione cardiaca in questo modello di scompenso cardiaco pre-clinica nel maiale ripristinando livelli S100A1 praticamente la stessa impostazione, come in un paziente è notevole e aprirà la strada per una sperimentazione clinica."




Le opere terapia di aumentare i livelli diminuiti della proteina S100A1, una proteina sensibile al calcio nella cellula muscolare cuore malato, alla normalità. La ricerca precedente suggerisce che questo impedirà contro lo sviluppo di insufficienza cardiaca, in particolare nelle persone che hanno avuto un attacco di cuore.

Secondo il Dott più, "il profilo terapeutico di S100A1 è unico in quanto si rivolge e inverte le cause di insufficienza cardiaca: progressivo deterioramento della performance contrattile, instabilità elettrica e la privazione di energia."

Circa sei milioni di persone negli Stati Uniti hanno l'insufficienza cardiaca, e si traduce in circa 300.000 decessi ogni anno.

I lavori per S100A1 iniziato lato panchina 15 anni fa con il dottor Most e Walter J Koch, Ph.D., ora direttore del Centro di Medicina traslazionale presso il Dipartimento di Medicina a Jefferson Medical College della Thomas Jefferson University, che, con il suo team , hanno spostato la ricerca più vicina al letto da allora.

Cinque anni fa, i ricercatori hanno dimostrato che Jefferson crescenti livelli di proteina di sopra del normale hanno aiutato a proteggere i cuori del mouse da ulteriori danni, dopo gli attacchi di cuore simulati. I cuori lavorato meglio e aveva più forte forza contrattile.

"Abbiamo perseguito una strada completamente diversa nel corso degli anni", ha detto il dottor Most. "Abbiamo creato una pipeline traslazionale e non attenersi a un solo modello di sistema. Abbiamo preso un passo alla volta, e abbiamo fatto tutto ciò che era necessario per passare al livello successivo. Ci siamo resi conto presto che un topo non è un uomo. È necessario progettare strategie di ricerca traslazionale bersaglio su misura e il lavoro in sistemi modello umano rilevanti per prendere scoperte molecolari dal laboratorio al letto del paziente.

"Con una roadmap tale traslazionale a portata di mano, siamo nella posizione unica di accelerare lo sviluppo futuro di terapie molecolari."

Nel loro ultimo studio su Science Translational Medicine, Drs. Koch e Most e il loro team di ricercatori hanno usato un modello suino - questo tipo ricorda più da vicino la fisiologia, funzione umana e anatomia - per determinare l'efficacia e la sicurezza della terapia genica S100A1. I ricercatori sono stati anche in grado di gestire con cateteri certificati e percorsi di consegna, così come un paziente umano avrebbe ricevuto esso. "Abbiamo dimostrato la sua efficacia in laboratorio. Ha funzionato in topi e ratti, poi maiali e ora è pronto per gli esseri umani," Dott più, aggiunge.

L'insufficienza cardiaca è stata indotta nei suini, e a 14 settimane ha mostrato diminuito in modo significativo i livelli di S100A1. Trattamento, tuttavia, con la terapia genica prevenuta e invertito sviluppo di insufficienza cardiaca ripristinando i livelli di proteina S100A1 o inducendoli superiore al normale.

"Questa terapia arriva al nocciolo della malattia", ha detto il dottor Koch, che ha ricevuto il "Outstanding Investigator Award" per il 2011 dalla Società Internazionale per la Ricerca del cuore per il suo lavoro nella terapia genica cuore fallimento. "Non sono solo i beta-bloccanti o farmaci ausiliari, che solo bloccano il danno. Questa terapia rende il cuore batte forte e supera i danni da attacchi di cuore precedenti. E 'la prossima grande cosa in scompenso cardiaco."

Questa è l'ultima serie di dati preclinici necessari per richiedere sperimentazione nuovo status di droga con la US Food and Drug Administration e passare ad una fase I di sperimentazione clinica.

I ricercatori dicono che uno dei prossimi passi è quello di trovare l'industria o partner privati ​​per aiutare a finanziare l'opera, così come reclutare i pazienti che potranno iscriversi alla sperimentazione clinica.

"Con la Nazionale degli Istituti di denaro Salute in pericolo, questo potrebbe essere tradotto più velocemente con fondi provenienti da altre fonti", ha detto il dottor Koch. "Si potrebbe finanziare sia la ricerca in corso con altri obiettivi usando la nostra roadmap traslazionale e prendere questo particolare obiettivo per insufficienza cardiaca in esseri umani."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha