La terapia genica potrebbe essere efficace nel trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare

Maggio 9, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La terapia genica ha dimostrato di avere effetti positivi in ​​modelli di ratto di ipertensione arteriosa polmonare (PAH), secondo i ricercatori dell'Università di Adelaide in Australia.

PAH è una minaccia per la vita malattia in cui la pressione nei vasi sanguigni dei polmoni aumenta, causando un ceppo back-pressione sul cuore. Nelle forme ereditarie della malattia, PAH è causata da una mutazione in un recettore chiamato morfogenetica dell'osso proteina recettore, di tipo II (BMPR2). Anche in alcune forme non ereditaria della malattia, i livelli BMPR2 sono bassi.

Ci sono stati molti miglioramenti risultati in PAH negli ultimi anni con le nuove terapie farmacologiche, ma molti pazienti ancora in ultima analisi, morire di malattia e, quindi, i nuovi trattamenti sono ancora necessari.




"Abbiamo studiato se l'aumento dei livelli BMPR2 potrebbe migliorare l'ipertensione polmonare. Abbiamo utilizzato due modelli di ratto di ipertensione polmonare, e aumento dei livelli BMPR2 nei polmoni con un approccio di terapia genica", ha detto Paul Reynolds, MD, Ph.D, FRACP, investigatore principale. "Abbiamo trovato in entrambi i modelli che la consegna del gene BMPR2 ridotto significativamente l'ipertensione polmonare e il ceppo che provoca sul cuore."

I risultati sono stati segnalati alla Conferenza internazionale ATS 2010 a New Orleans.

Dr. Reynolds e colleghi hanno indotto PAH in ratti Sprague-Dawley mantenendoli in un (percentuale di ossigeno 10) ipossico camera per tre settimane. La metà dei ratti sono stati poi trattati con un vettore virale recante una polmonare endoteliale coniugato rivolti progettato per aumentare BMPR2; metà sono stati trattati con un vettore placebo. Poi tutti i ratti sono stati sottoposti ad ulteriori tre settimane di ipossia e in quel momento PAH è stata valutata. In un modello separato, i ricercatori hanno indotto PAH iniettando il Monocrotalina chimica (MCT), che provoca l'infiammazione dei vasi sanguigni polmonari. I ratti sono stati iniettati con MCT per indurre PAH, poi metà è stata data il vettore BMPR2 o un vettore placebo e PAH è stata valutata dopo 10 giorni.

I ricercatori hanno scoperto in entrambi i modelli che i ratti che sono stati trattati con il vettore BMPR2 rispetto al placebo ha ridotto in modo significativo l'ipertrofia ventricolare destra, ridotta resistenza vascolare polmonare, e una migliore gittata cardiaca.

"Questi risultati sono stati basati sulle conoscenze che i bassi livelli BMPR2 sono associati a ipertensione polmonare, ma non è stato precedentemente dimostrato che aumentando i livelli di BMPR2 potrebbe essere usato come terapia", ha detto il dottor Reynolds. "Questa ricerca suggerisce che aumentando i livelli BMPR2 potrebbe offrire un nuovo bersaglio terapeutico per l'ipertensione polmonare."

Ulteriori ricerche è necessario capire meglio come e perché l'aumento BMPR2 segnalazione nei polmoni porta a miglioramenti nella PAH, e sarebbe necessario miglioramenti ai vettori di trasferimento genico per l'applicazione su pazienti umani.

"Ci sentiamo incoraggiati a vedere tali buoni risultati terapeutici di aumentare BMPR2 nel modello di ratto", ha detto il dottor Reynolds. "Per applicare l'approccio di terapia genica per i pazienti umani richiederà più la raffinatezza del sistema vettore terapia genica, che è qualcosa su cui stiamo lavorando. Tuttavia, il committente stabilito qui individua anche BMPR2 upregulation come bersaglio per lo sviluppo di farmaci più convenzionali. In entrambi i casi, c'è la speranza che questo approccio alla fine porterà a terapie più efficaci per questa condizione potenzialmente mortale ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha