La vitamina C non livelli non inferiori di acido urico nei pazienti gotta, secondo uno studio

Aprile 15, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nonostante studi precedenti che sollecitano la sua prestazione nel moderare il rischio di gotta, nuova ricerca rivela che la vitamina C, acido ascorbico noto anche, non riduce l'acido urico (urato) livelli di clinicamente significativo grado nei pazienti con gotta stabilito. Supplementazione di vitamina C, da solo o in combinazione con allopurinolo, sembra avere un debole effetto sulla riduzione dei livelli di acido urico nei pazienti gotta, secondo i risultati pubblicati in American College of Rheumatology (ACR) rivista Arthritis & Rheumatism.

Gotta è una artrite infiammatoria che provoca dolore lancinante e gonfiore innescato dalla cristallizzazione di acido urico all'interno delle articolazioni. Secondo le stime del ACR riferiscono che più di 8,3 milioni di americani soffrono di gotta. Certificato medico riferisce che la gestione gotta a lungo termine richiede un trattamento con farmaci che riducono i livelli di urato, inibendo la produzione di acido urico (allopurinolo) o aumentando l'escrezione di acido urico (probenecid) attraverso i reni.

"Mentre i trattamenti attuali sono riuscite a ridurre la quantità di acido urico nel sangue, ci sono molti pazienti che non riescono a raggiungere adeguati livelli di urato e necessitano di terapie aggiuntive," spiega l'autore principale, il Prof. Lisa Stamp, presso l'Università di Otago a Christchurch , Nuova Zelanda. "Supplementazione di vitamina è una tale terapia alternativa e al centro del nostro studio, che ha esaminato gli effetti della vitamina C sui livelli di urato nei pazienti con gotta."




Il team ha reclutato pazienti gotta che avevano livelli di urato superiori al ACR livello target di trattamento di 0,36 mmol/L (6 mg/100 ml). Dei 40 partecipanti con gotta, 20 pazienti che già assumono allopurinolo sono stati dato un'ulteriore dose di 500 mg di vitamina C al giorno o aveva la dose di allopurinolo aumento, mentre un altro 20 pazienti non già assumono allopurinolo erano o iniziato il allopurinolo o vitamina C (500 mg/giorno). I ricercatori hanno analizzato i livelli ematici di vitamina C (acido ascorbico), creatinina e acido urico al basale e alla settimana otto.

I risultati dello studio mostrano che una dose modesta di vitamina C per otto settimane ha livelli di urato non inferiori ad un livello clinicamente significativo in pazienti gotta, ma ha fatto aumentare ascorbato. I risultati variano da ricerche precedenti che ha trovato che la vitamina C ha ridotto i livelli di urato in individui sani senza gotta, ma con alti livelli di acido urico (iperuricemia). Infatti, Stamp et al. studio ha rilevato che la riduzione di acido urico è risultata significativamente inferiore nei pazienti che assumono vitamina C gotta rispetto a coloro che hanno iniziato o ha aumentato la dose di allopurinolo.

"Anche se la vitamina C può ridurre il rischio di sviluppare la gotta, i nostri dati non supporta l'utilizzo di vitamina C come terapia per abbassare i livelli di acido urico nei pazienti con gotta stabilito", conclude il Prof. Stamp. "Ulteriori indagini della urato abbassamento effetti di una dose di vitamina C più grande in quelli con la gotta è garantito."

Maggio è il mese della sensibilizzazione artrite negli Stati Uniti e 12 ottobre 2013 è designato come Giornata Mondiale artrite.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha