Larger Relazione Labs funzione renale di routine

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Labs che conducono il maggior numero di esami del sangue di routine sono più probabilità di altri di riferire tasso stimato di filtrazione glomerulare (eGFR), una misura importante della funzione renale in grado di identificare la malattia renale precoce, secondo un sondaggio finanziato dal National Institute of Diabetes e Digestiva e Malattie renali (NIDDK), parte del National Institutes of Health (NIH).

"Siamo incoraggiati a scoprire che molti laboratori sono regolarmente segnalando eGFR, permettendo una diagnosi precoce e trattamento delle malattie renali", ha detto il direttore NIH Elias Zerhouni A., MD "Ma l'indagine illustra la necessità di continuare NIH gli sforzi per promuovere la registrazione automatica dei eGFR per tutti i laboratori in modo che più persone possano beneficiare di una diagnosi precoce. "

L'indagine ha rilevato che oltre il 86 per cento dei laboratori più alti volumi indipendenti (quelli nella top 5 per cento) e oltre il 55 per cento di tutti i laboratori nel quarto superiore di laboratori ad alto volume riferire eGFR, a differenza di solo il 24 per cento di laboratori a basso volume (quelli nel quarto inferiore). L'indagine dimostra margini di miglioramento nel rendere eGFR prontamente disponibili per i fornitori di cure primarie che potrebbe essere il trattamento della malattia renale cronica precoce - causate principalmente da diabete e pressione alta - e possibilmente riducendo il rischio dei loro pazienti per l'insufficienza renale, che si traduce nella necessità di dialisi o un trapianto di rene.




"GFR stimata è una misura importante della funzione renale che può essere facilmente calcolato utilizzando creatinina sierica e l'età del paziente, il sesso, ed etnia", ha detto Andrew Narva, MD, direttore del National Kidney di NIDDK Disease Education Program (NKDEP). "E 'un buon segno che i laboratori più alto volume sono comunemente segnalando eGFR. Speriamo che i laboratori di volume inferiore seguiranno il proprio vantaggio aumentato il bilancio, può concludersi con l'individuazione e il trattamento della malattia renale cronica in precedenza." Creatinina sierica è un prodotto di scarto nel sangue creato dalla normale ripartizione delle cellule muscolari durante l'attività.

Mentre segnalazione eGFR è alta tra i laboratori ad alto volume, reporting è nel complesso relativamente bassa (38 per cento), in particolare laboratori di studi medici (26 per cento) e laboratori indipendenti a basso volume (39 per cento). Sul lato positivo, il sondaggio ha rilevato che circa il 67 per cento dei laboratori che segnalano eGFR farlo abitualmente - senza i fornitori che hanno bisogno di chiedere per il risultato.

Il lavoro è riportato nel numero di ottobre della American Journal of malattie renali.

L'indagine ha inoltre rilevato che quasi il 40 per cento dei laboratori stanno segnalando valori di eGFR di sopra della soglia di 60 millilitri per minuto per 1.73m2 (una stima della superficie corporea utilizzato per calcolare i livelli di EGFR). «Raccomandazione di NKDEP è di riferire tali valori come 'maggiore o uguale al 60', perché l'equazione utilizzata per la stima GFR è meno affidabile e il risultato della creatinina diventa più variabile a concentrazioni più basse", ha spiegato Greg Miller, Ph.D., presidente della Laboratorio gruppo di lavoro del NKDEP e autore di un editoriale nello stesso numero del giornale americano delle malattie renali.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha