Lavorano insieme o faccia 'conseguenze disastrose "per la sanità in Africa, gli esperti avvertono

Maggio 1, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Di fronte alla prospettiva di più variabile e mutevole climi crescenti già intollerabile carico di malattia in Africa, gli scienziati deve cominciare a entrare in contatto con i colleghi di altri settori e per le persone che vogliono aiutare se sperano di evitare un prevedibile "disastro continentale", secondo maggiori esperti del clima, la salute, e la tecnologia dell'informazione, che si sono incontrati a Nairobi la scorsa settimana.

Il cambiamento climatico aumenterà ulteriormente la già elevata variabilità del clima dell'Africa, promuovendo lo sviluppo, rinascita e la diffusione di malattie infettive. "Un mondo più caldo sarà generalmente un mondo malato", ha detto il Prof. Onesmo ole-MoiYoi, un medico, esperto veterinario e vettoriale Tanzania. "Noi scienziati dobbiamo adottare un nuovo modo di lavorare, uno che fa le comunità africane che portano il peso della parte malattia della soluzione piuttosto che parte del problema." I campi separati di salute umana, la salute degli animali, il clima, i vettori e l'ambiente devono riunirsi per evitare un "disastro continentale", secondo i maggiori esperti che hanno partecipato alla riunione.

Patti Kristjanson dell'International Livestock Research Institute (ILRI), che ha ospitato l'incontro, d'accordo. "Abbiamo bisogno di fare le cose in modo diverso di quanto abbiamo fatto in passato. L'impatto della malattia aumenterà se continuiamo a operare in silos. La nostra unica possibilità di ridurre l'impatto delle malattie mortali in Africa è quello di aumentare la collaborazione tra le discipline di ambiente e la salute, e in un modo che coinvolge le comunità locali. In caso contrario, potrebbe portare a conseguenze disastrose. "




Gli esperti hanno concluso un incontro di tre giorni sponsorizzato da Google.org e organizzato da ricercatori della IGAD Clima Previsioni e Applications Centre (ICPAC), il Kenya Medical Research Institute (KEMRI), il Centro Internazionale di insetti Fisiologia ed Ecologia (ICIPE), ILRI e Google.org.

L'incontro è stato uno dei primi nel continente per collegare i ricercatori del clima e della salute per ridurre il carico di malattia infettiva dell'Africa. Gli esperti citati malaria, febbre della Rift Valley e l'influenza aviaria, come malattie pronta a diffondersi in nuove aree, con una minaccia crescente di malattie come la Chikungunya e l'emergere di agenti patogeni di malattie ancora sconosciute, a meno che i ricercatori, i lavoratori di controllo della malattia e delle comunità locali condividono informazioni e comunicare più velocemente e in modo più strategico attraverso le loro professioni.

Prof. ole-MoiYoi di ICIPE e Kenyatta Università hanno sottolineato l'importanza di attingere l'esperienza delle comunità locali. "Utilizzando zanzariere da letto e farmaci anti-malarici, e rimuovendo i siti di riproduzione delle zanzare dall'uomo, comunità delle Highlands Kenya sono riusciti a fermare le epidemie di malaria ricorrenti."

"Per combattere la malattia, abbiamo bisogno di un approccio olistico che coinvolge le comunità locali", ha detto ole-MoiYoi. "Siamo in grado di controllare la malaria in Africa, se siamo in grado di separare noi stessi dal pensiero lineare che cerca una soluzione e adottare un approccio integrato."

Le stime dell'Organizzazione mondiale della sanità che cambia per il clima della terra stanno già causando cinque milioni più grave malattia e più di 150.000 morti ogni anno di più. Entro il 2030, il numero di malattie legate al clima è probabilmente più del doppio.

Dr. Rosemary Sang, un ricercatore KEMRI, ha descritto un caso di studio di un focolaio di febbre della Rift Valley, che causò la morte di 155 kenioti alla fine del 2006 e l'inizio del 2007. Il virus si trasmette da bestiame a persone o attraverso la manipolazione di materiale animale infetto o dalle zanzare vettori. Sang ha detto l'epidemia, che ha raggiunto 24 dicembre mette in evidenza la maggior parte della critica sfide ricercatori e funzionari della sanità faccia in collegamento dati e segnalano la necessità di realtà sul terreno.

Garissa distretto del Kenya, nel nord-est a distanza del paese, ha subito forti piogge e inondazioni a partire a metà ottobre del 2006, con conseguente pozze d'acqua che divennero siti di riproduzione per le zanzare che trasmettono la febbre della Rift Valley in piedi. I primi interventi veterinari non hanno avuto luogo fino a metà gennaio 2007, quasi tre mesi dopo l'inizio delle forti piogge, 2,5 mesi dopo sono stati segnalati sciami di zanzare, sono stati registrati 2 mesi dopo la prima bestiame e 1,5 mesi dopo i primi casi umani, rispettivamente.

"Abbiamo bisogno di spostare i nostri tempi di risposta a tali focolai", ha detto Sang. "Tutti i segni premonitori di un focolaio erano lì ma non siamo stati in grado di unire i puntini".

Cita poveri tele-comunicazione e le strade nella regione, come le grandi sfide. "Molte di queste aree si trovano al di fuori delle reti di telefonia mobile e lontano dalle cliniche per la salute e la veterinaria. Come gli animali e poi la gente ha cominciato ad ammalarsi e morire, la parola non uscire abbastanza veloce."

Alla fine, però, i funzionari salute umana e animale, lavorando insieme, sono stati in grado di salvare la vita di più persone nel 2006/07 epidemia che nella stessa regione nel 1998, quando più di 600 persone sono morte per febbre della Rift Valley e milioni di dollari sono stati persi in commercio del bestiame e del turismo.

"La chiave è la previsione focolai prima che accadano e preparare le aree ad alto rischio di agire rapidamente per ridurre l'impatto sulle comunità," ha detto Sang.

Frank Rijsberman di Google.org ha invitato esperti tecnici a rafforzare la loro capacità di prevedere e prevenire le malattie infettive. Che avrà di più e meglio il clima, vettore, dati umani e animali, così come più la condivisione dei dati.

"I legami tra le comunità del clima e della ricerca sanitaria in tutta l'Africa devono essere rafforzati", ha detto Rijsberman. "Condividendo le informazioni ci si può fermare alcuni focolai di malattia e ridurre drasticamente i tempi di risposta per gli altri -. Che non può solo salvare vite umane, ma anche proteggere le comunità da successivi gravi perdite economiche"

Mappatura del futuro

I ricercatori hanno sottolineato i modelli climatici e nuovo software di mappatura come Google Earth e la salute Map come strumenti utili per l'integrazione di grandi quantità di dati ambientali, di salute e povertà. "Stiamo lavorando per individuare le popolazioni di persone che sono più vulnerabili alle malattie e di altri shock esterni," ha dichiarato Phil Thornton di ILRI. "Ciò include le comunità che sono ad alto rischio di malaria, perché, ad esempio, si trovano entrambi lontano da cliniche e vicino a fonti d'acqua. Mettiamo a disposizione del pubblico queste" mappe di vulnerabilità "in modo che queste comunità ad alto rischio possono ottenere il sostegno hanno bisogno di rispondere rapidamente ed efficacemente alle epidemie. "

Google.org scienziato ambientale Amy Luers detto migliori risposte malattie significherà anche affrontare le malattie alle loro cause profonde. "Noi scienziati hanno a che fare un lavoro migliore di informare il pubblico delle cause della diffusione di malattie infettive. L'impatto delle crescenti popolazioni e degrado ambientale richiedono cambiamenti istituzionali e di governance messo in atto un approccio 'one della salute' per la salute umana , animale ed essere ben ambientale. "

"Dobbiamo prepararci ora per evitare future catastrofi", dice il Prof. ole-MoiYoi. "Stiamo scoprendo che la variabilità del clima sta giocando un ruolo sempre più grande nella diffusione e la gravità delle malattie in tutto il mondo. La nostra sopravvivenza, e quella del nostro ambiente, possono dipendere le mani unendo a capire che l'ambiente. E i nostri ruoli in esso . "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha