Le cellule immunitarie predicono il successo della testa e del collo di trattamento

Maggio 10, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I livelli di un tipo di chiave di cellule immunitarie sono più alti in testa e del collo pazienti i cui tumori sono legati al papillomavirus umano o HPV, secondo i ricercatori della University of Michigan Comprehensive Cancer Center. La scoperta suggerisce un modo per prevedere quali tumori sono più probabilità di rispondere alla chemioterapia e radiazioni e consentire ai medici di scegliere la migliore opzione di trattamento in anticipo.

"In passato, daremmo chemioterapia tossici per un paziente, vedere come il tumore ha risposto e poi decidere se il paziente necessario un intervento chirurgico o la radioterapia. Ora, con i pazienti che hanno tumori HPV-positive, questo studio suggerisce che possiamo guardare al microscopio , misurare il livello di queste cellule immunitarie e, sulla base di questo, scegliere un trattamento che sta per essere potenzialmente meno tossici per il paziente e la più efficace a curare il cancro ", spiega l'autore dello studio Gregory T. Wolf, MD, professore e sedia emerito di otorinolaringoiatria presso l'UM Medical School.

I risultati dello studio sono stati presentati 29 aprile in occasione della riunione annuale dell'American Head and Neck Society.




I ricercatori hanno esaminato 66 pazienti con cancro orofaringeo, che comprende i tumori delle tonsille e della base della lingua. Hanno misurato i livelli di diverse cellule del sistema immunitario nel sangue e monitorati lo stato HPV.

I pazienti HPV-positivi avevano livelli più alti di un sottogruppo di cellule T-linfociti, un tipo di cellula immunitaria che è responsabile per uccidere le cellule tumorali. I pazienti che hanno risposto a un primo giro di chemioterapia ha avuto anche livelli più alti di queste cellule, mentre i pazienti il ​​cui tumore recidivato avevano livelli più bassi.

"Quando abbiamo guardato la chemioterapia e le radiazioni quanto successo sono stati, i livelli di tali assassino cellule T-linfociti previsti che stava andando a fare bene. Questa capacità di predire la risposta era anche meglio di quando guardiamo se i tumori erano HPV-positive o negativo ", dice Wolf, direttore della testa e del collo Cancro specialistica Programma di ricerca di eccellenza presso l'UM Comprehensive Cancer Center.

Precedenti studi hanno dimostrato che i tumori della testa e del collo HPV-positivi tendono ad essere più sensibili ai trattamenti attuali, e questi pazienti tendono ad avere generale risultati migliori rispetto ai pazienti con tumori HPV-negative.

I ricercatori suggeriscono che queste nuove scoperte potrebbero aiutare elaborare strategie per rafforzare il sistema immunitario dei pazienti HPV-negative e migliorare il tasso di successo delle terapie attuali.

"Stiamo perseguendo attivamente come possiamo capitalizzare su queste informazioni e ideare migliori approcci di immunoterapia per testa e del collo che sarebbero meno tossico rispetto alla chirurgia o radioterapia intensive e, si spera curare più pazienti", dice Lupo.

Testa e del collo cancro statistiche

35.720 americani saranno con diagnosi di cancro della testa e del collo di quest'anno e 7.600 moriranno dalla malattia, secondo l'American Cancer Society

Il finanziamento è stato fornito dal National Institutes of Health, National Cancer Institute, National Institute on Deafness e altri disturbi di comunicazione, National Institute of Dental Research e craniofacciale, The Diane e Sinabaldo Tozzi Fondo di ricerca.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha