Le cellule staminali 'Firefly' può aiutare riparazione danneggiato cuori

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nella sua University of Central Florida laboratorio, Steven Ebert ingegnerizzato cellule staminali con lo stesso enzima che rende lucciole bagliore. Le "lucciola" cellule staminali bagliore più brillante, come si sviluppano nel muscolo cardiaco sano, consentendo ai medici di monitorare se e dove le cellule staminali stanno lavorando.

I ricercatori sono molto interessate a cellule staminali, perché di solito si trasformano in organi dove sono trapiantati. Ma perché e quanto velocemente lo fanno è ancora un mistero. Ora cellule di Ebert danno ricercatori la capacità di vedere le cellule in azione con l'impiego di una speciale lente telecamera che raccoglie la luce sotto un microscopio.




"La domanda che abbiamo risposto era: 'Come si fa a seguire queste cellule in laboratorio e scoprire dove stanno andando?'", Ha detto Ebert, un professore associato nel Collegio di UCF of Medicine.

Se i medici possono capire esattamente come le cellule di riparazione e di rigenerare il tessuto cardiaco, le terapie con cellule staminali potrebbero offrire speranza a più di 17,6 milioni di americani che soffrono di malattie coronariche. Il bagliore dell'enzima significa anche terapie non avrebbero più bisogno di tagliare nelle cavità del torace dei pazienti per monitorare la guarigione.

Lo studio, finanziato dal National Institutes of Health e l'American Heart Association, è una storia di copertina presenti in questo mese altamente classificato Stem Cell e Sviluppo Journal.

Ora che gli scienziati possono monitorare le cellule staminali, Ebert ha detto che spera di utilizzarle in modelli di malattia per determinare come guarire un cuore danneggiato e quali condizioni sono più adatti per le cellule staminali a prosperare.

La squadra di Ebert include Ramana K. Kammili, David G. Taylor, Jixiang Xia, Kingsley Osuala e Kellie Thompson di UCF e Donald R. Menick degli sguardi Cardiac Research Institute presso la Medical University of South Carolina a Charleston.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha