Le cellule staminali potrebbero Halt osteoporosi, promuovere crescita ossea

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mentre l'interferone gamma suona come un'arma spazio esterno, in realtà è un ormone prodotto dal nostro corpo, ed è una grande promessa per riparare le ossa colpite da osteoporosi. In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Stem Cells, ricercatori dell'Istituto di ricerca della McGill University Health Centre spiegano che tweaking di un certo gruppo di cellule staminali multipotenti (chiamate cellule staminali mesenchimali) con interferone (IFN) gamma può promuovere la crescita ossea.

"Abbiamo identificato un nuovo percorso, incentrato sulla IFN gamma, che controlla il processo di rimodellamento osseo, sia in-vivo e in vitro", spiega il Dr. Kremer, l'autore e co-direttore dello studio del Musculoskeletal Asse del McGill University Health Centre. "Ulteriori studi sono necessari per descrivere più precisamente, ma siamo fiduciosi che potrebbe portare a una migliore comprensione delle cause di osteoporosi, nonché a trattamenti innovativi."

Dalla cultura cellulare per modello animale




"In primo luogo, abbiamo stimolato le cellule staminali mesenchimali coltivate a trasformarsi in cellule ossee (osteoblasti) in vitro", spiega Richard Kremer, un professore con la Facoltà di Medicina della McGill. "Ci siamo resi conto che questo processo di differenziazione coinvolto IFN gamma geni legati, ma anche che queste cellule ossee precursori potrebbero entrambi essere stimolati da IFN gamma e prodotto IFN gamma."

Il passo successivo è stato quello di passare a un modello animale in cui effetto IFN gamma è bloccato inattivando il suo recettore, un modello chiamato IFN recettore gamma knock-out. Test di densità ossea, paragonabili a quelli utilizzati per diagnosticare le persone con osteoporosi, sono stati condotti. I risultati hanno rivelato che questi animali hanno massa ossea significativamente inferiore rispetto ai loro omologhi sani Inoltre, le cellule staminali mesenchimali hanno una ridotta capacità di fare l'osso. "Questi risultati confermano che IFN gamma è un fattore integrale per la differenziazione delle cellule staminali mesenchimali 'in osteoblasti anche in vivo," dice il Dott Kremer.

Nuovo percorso biologico, ora la speranza per i trattamenti

Sia in vitro e in vivo risultati hanno dimostrato che IFN gamma è la chiave per la differenziazione delle cellule mesenchimali in cellule ossee, e al processo di crescita dell'osso. Il percorso esatto attraverso il quale IFN agisce sulla formazione delle cellule ossee "richiederà ulteriori ricerche per essere descritto, ma la stretta correlazione evidenziata in questo studio non lascia dubbi sulla sua importanza.

Fino ad ora, IFN gamma è stato in gran parte utilizzato come agente per prevenire le infezioni e per rafforzare il sistema immunitario da malattie come il cancro. Questi risultati forniscono speranza che IFN gamma sé, o di un'altra molecola coinvolta nel suo percorso, potrebbero presto diventare anche un efficace farmaco-bersaglio per un antidoto per l'osteoporosi.

A proposito di osteoporosi

L'osteoporosi è una malattia in cui le ossa diventano fragili e più soggette a fratture. Se non trattata, l'osteoporosi può progredire in modo indolore fino a fratture all'anca, colonna vertebrale e del polso. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'osteoporosi colpisce una donna su quattro sopra i 50 anni.

Questo studio è stato sostenuto dal Canadian Institutes for Health Research, i Dairy Farmers del Canada, le scienze naturali e ingegneria Research Council del Canada e del Fond de la Recherche en Santй du Quйbec.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha