Le cellule staminali tumorali legate alla resistenza ai farmaci

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I risultati, pubblicati nel 20 aprile, 2014 edizione on line di Nature Cell Biology, possono puntare a nuove opportunità terapeutiche per invertire la resistenza ai farmaci in una serie di tumori, compresi quelli del polmone, del pancreas e della mammella.

"Ci sono una serie di farmaci che i pazienti rispondono a durante il trattamento del cancro iniziale, ma le ricadute si verifica quando le cellule tumorali diventano resistenti ai farmaci", ha detto David Cheresh, PhD, Professore di Patologia e UC San Diego Moores Cancer Center direttore associato per l'Innovazione e alleanze industriali. "Abbiamo esaminato le cellule prima e dopo sono diventati resistenti e chiesto, 'Che cosa è cambiato nelle celle?'"




Cheresh e colleghi hanno esaminato come le cellule tumorali diventano resistenti ai farmaci come erlotinib o lapatinib, noti come inibitori della tirosin-chinasi del recettore e comunemente utilizzati in terapie antitumorali standard. Essi hanno scoperto che si verifica la resistenza ai farmaci, le cellule tumorali acquisiscono staminali proprietà simili alle cellule che danno loro la capacità di sopravvivere in tutto il corpo e sostanza, ignorano la droga.

In particolare, gli scienziati hanno delineato il percorso molecolare che facilita sia staminalità cancro e la resistenza ai farmaci, e sono stati in grado di identificare i farmaci esistenti che sfruttano questa via. Questi farmaci non solo invertire staminali proprietà simili alle cellule dei tumori, ma sembrano anche di ri-sensibilizzare i tumori ai farmaci che le cellule tumorali hanno sviluppato una resistenza a.

"La buona notizia è che abbiamo scoperto un percorso già definito che le cellule tumorali utilizzano per trasformare in cellule staminali del cancro e che consentono tumori di diventare resistenti ai farmaci comunemente usati cancro", ha detto Cheresh.

Sulla base di questi risultati, Hatim Husain, MD, professore assistente che cura i pazienti del polmone e il cancro al cervello a Moores Cancer Center, ha progettato uno studio clinico per attaccare questo percorso nei pazienti i cui tumori sono farmaco-resistenti. Il processo sarà aperto per i pazienti con cancro del polmone che hanno sperimentato la progressione del cancro e la resistenza ai farmaci a erlotinib. Si dovrebbe iniziare l'anno prossimo.

"La resistenza costruisce a terapie mirate contro il cancro, e abbiamo favorito la nostra comprensione dei meccanismi con cui ciò accade", ha detto Husain. "Sulla base di questi risultati della ricerca ora capiamo meglio come sfruttare il 'tallone d'Achille' di questi tumori farmaco-resistenti. I trattamenti si evolveranno in terapie combinatorie dove si può tenere la malattia sotto controllo e ritardare meccanismi di resistenza che si verificano per lunghi periodi di tempo . "

Anche se il processo dovrebbe iniziare con i pazienti che hanno già sperimentato la resistenza ai farmaci, Husain spera di estendere lo studio per raggiungere i pazienti nelle fasi precedenti per prevenire la resistenza iniziale.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha