Le donne meno probabilità degli uomini di cambiare le abitudini che aumentano rischio di malattie cardiache

Maggio 4, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati hanno scoperto che le donne con una storia familiare di malattia cardiaca hanno meno probabilità rispetto agli uomini per cambiare le abitudini come il fumo e l'attività fisica frequente. Essi sono anche più propensi a impegnarsi in scelte di vita che aumentano il rischio di malattie cardiache rispetto sono le donne che non hanno riportato una storia di malattia cardiaca.

"Una storia familiare di malattia di cuore è come importante indicatore della futura salute cardiovascolare nelle donne come negli uomini - forse più importante", ha detto il dottor Amit Khera, assistente professore di medicina interna e autore senior dello studio. "Eppure c'è un underappreciation di rischio cardiovascolare, malattia tra le giovani donne, che possono contribuire alle tendenze sfavorevoli in importanti scelte di vita, come smettere di fumare e di aumentare l'attività fisica."




Dr. Amit Khera condotto ricerche dimostrano che le donne - anche quelli con una storia di malattia cardiovascolare nelle loro famiglie - hanno meno probabilità rispetto agli uomini per cambiare le abitudini malsane, come il fumo e l'attività fisica frequente.

I ricercatori hanno esaminato i dati provenienti da più di 2.400 persone di età compresa tra 30 e 50. La storia familiare di malattia cardiaca precoce tra è stato definito come un parente di primo grado con la storia di attacchi di cuore prima dell'età di 50 negli uomini e 55 nelle donne.

Essi hanno analizzato il legame tra storia familiare di malattie cardiache e di fattori di rischio per le malattie cardiovascolari nelle donne, come calcificazione dell'arteria coronarica, la percezione del rischio e scelte di vita di giovani donne e confrontato i dati con i loro giovani, colleghi maschi.

"Anche se la prevalenza di malattie cardiovascolari è generalmente bassa per le giovani donne, le conseguenze possono essere più gravi", ha detto il dottor Khera. "Per esempio, le donne sono due volte più probabilità degli uomini di avere attacchi cardiaci fatali."

I ricercatori hanno utilizzato i dati del Dallas Heart Study - uno studio basato sulla popolazione multietnica di più di 6.000 pazienti a Dallas County progettato per esaminare le malattie cardiovascolari. I partecipanti provenivano da tre visite in studio per la misurazione della pressione sanguigna e del battito cardiaco, partecipato a dettagliate indagini a domicilio, e aveva test di imaging che cercavano accumulo di calcio nelle arterie coronarie.

Quelli con storie familiari di malattia di cuore ha avuto un aumento della prevalenza di malattie cardiache precoce, come ad esempio l'accumulo di depositi grassi e di calcio nelle arterie.

Giovani donne con storie familiari di malattia di cuore ha avuto il più alto tasso di consumo di tabacco (40 per cento rispetto al 25,2 per cento delle donne senza storia di malattie cardiovascolari) e avevano elevati tassi di indice di massa corporea non sani (51 per cento rispetto al 44,4 per cento per le femmine, senza storie) nonostante un tasso leggermente inferiore di stili di vita sedentari (40,1 per cento rispetto al 43,9 per cento).

I dati provenienti da maschi hanno mostrato strette differenze sia l'uso del tabacco (37 per cento per quelli con storie familiari, 34,8 per quelli senza) e letture elevate BMI (38,1 per cento rispetto al 30,3 per cento), mentre anche rivelando più regolare attività (20,7 per cento degli uomini con la famiglia storie di malattie cardiache segnalati stili di vita sedentari, rispetto al 38,2 per cento per quelli senza storia).

"E 'importante che le donne ottengono il messaggio e fare opportune modifiche dello stile di vita. La prima si apportano modifiche dello stile di vita, più si diminuisce i fattori di rischio per le malattie cardiache, in futuro," ha detto il dottor Khera. "E 'altrettanto importante che i medici chiedono domande sulla storia di famiglia perché non hai bisogno di un esame del sangue o qualsiasi test diagnostici di fantasia per scoprire una tendenza. Se un paziente ha una storia familiare di attacchi di cuore, hanno un aumentato rischio di malattie cardiache e di giustificare ulteriori studi e più aggressivi variazioni dei fattori di rischio. "

Altri autori UT Southwestern dello studio sono stati il ​​Dr. Mahesh Patel, medicina interna residenti; Dr. James de Lemos, professore associato di medicina interna; Dr. Patrice Vaeth, aggiunto assistente professore di medicina interna; e il Dr. Darren McGuire, professore associato di medicina interna.

Questa ricerca è riportato nel numero di settembre della American Heart Journal.

Il Dallas Heart Study è finanziato dal Donald W. Reynolds Foundation. Il National Institutes of Health inoltre previsti finanziamenti per questo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha