Le malattie cardiache pazienti portatori chiletto fare meglio, vivere più a lungo

Maggio 29, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Essere in sovrappeso o obesi è un collaboratore che porta a malattie cardiovascolari (CVD) e fattori di rischio associati; Tuttavia, nei pazienti con CVD stabilito, obesità sembra giocare un ruolo protettivo. In realtà, i dati suggeriscono che i pazienti obesi con malattia cardiaca fare meglio e tendono a vivere più a lungo rispetto ai pazienti più magri con la stessa gravità della malattia, secondo una revisione articolo pubblicato nel 26 maggio 2009, numero del Journal of American College of Cardiology .

"I pazienti obesi con malattia cardiaca rispondere bene al trattamento e avere risultati paradossalmente migliori e la sopravvivenza rispetto ai pazienti più sottili", ha dichiarato Carl Lavie, MD, FACC, direttore medico di riabilitazione cardiaca e la prevenzione, Ochsner Medical Center, New Orleans, LA e autore principale l'articolo. "Anche se questi pazienti hanno una prognosi più favorevole a breve e lungo termine, non ancora capire i meccanismi per cui questo potrebbe essere il caso."

Il paradosso dell'obesità in pazienti con CVD, che è stato notato prima all'inizio di questo decennio, è complessa. E 'probabilmente a causa di una combinazione di impatto di obesità sulle cellule di grasso e altri processi metabolici (ad esempio, insulino-resistenza, il metabolismo del glucosio, sindrome metabolica), così come le altre conseguenze di essere obesi. Dr. Lavie ipotizza che l'eccesso di peso può essere un po 'di protezione, perché questi pazienti hanno più riserve per combattere la malattia rispetto ai pazienti più sottili. Un'altra spiegazione potrebbe essere che i pazienti obesi presentano problemi precedenti a causa di decondizionamento fisico (essere fuori forma) e di altri sintomi non-cardiovascolari e, quindi, hanno la possibilità di essere diagnosticati con malattia più lieve.




Anche se i pazienti obesi sembrano sperimentare un minor numero di eventi cardiovascolari e di avere migliori tassi di sopravvivenza, il dottor Lavie è veloce mettere in guardia che i pazienti con la malattia di cuore non dovrebbero erroneamente per scontato che aumentare di peso è la risposta.

"L'obesità è spesso ciò che sta causando la pressione alta, blocchi nelle arterie, e aumento del rischio di morte improvvisa, in primo luogo. Questo eccesso di peso ha effetti negativi su tutti i principali fattori di rischio cardiovascolare e ha aumentato la prevalenza di malattie cardiache", ha ha detto. "Nel loro insieme, la maggior parte degli studi sono favorevoli della perdita di peso mirato per prevenire e curare le malattie cardiovascolari."

Comportamenti che favoriscono la salute a rimanere attivi e perdere peso può anche conferire benefici al di là cardiopatia iniziale. Ad esempio, i pazienti che sono in sovrappeso o obesi sono a rischio maggiore di diabete, che può complicare ulteriormente trattamento e risultati. I pazienti che fanno i cambiamenti nello stile di vita sostenuti, tra cui l'esercizio fisico regolare e una riduzione del peso attraverso una riduzione delle calorie, tagliato il loro rischio di sviluppare il diabete di circa il 60 per cento.

"L'obesità è alle stelle in America e se continua così, si può vedere un infelice inversione di quanto è stato un costante aumento della speranza di vita," dice il Dott Lavie. "Abbiamo bisogno di più ricerche: la prima per prevenire l'obesità, in primo luogo, in secondo luogo, di intervenire abbastanza presto in modo che i pazienti che sono in sovrappeso o obesi non svilupperà la malattia di cuore, e poi di capire meglio il motivo per cui questi pazienti hanno una prognosi migliore, una volta avere malattie cardiache. Forse queste informazioni potrebbe portare a benefici per tutti i pazienti, compresi i pazienti con la malattia di cuore, che non sono in sovrappeso o obesi. "

Secondo gli autori, l'obesità potrebbe presto superare l'uso del tabacco come la principale causa di morte prevenibile negli Stati Uniti, se le tendenze attuali continuano. Quasi 7 su 10 adulti sono classificati come sovrappeso o obesi. Negli adulti, il sovrappeso è definito come un indice di massa corporea (BMI) 25-29,9 kg/m2 e l'obesità come BMI = 30 kg/m2. Altri indici che sono stati utilizzati meno comunemente, ma possibilmente con più potere predittivo includono grasso corporeo, circonferenza vita (WC), il rapporto vita-fianchi (WHR), e il rapporto peso-altezza.

"I medici dovrebbero sottolineare ai pazienti l'importanza di raggiungere e mantenere un peso sano, così come i benefici che possono essere ottenuti da limitare la loro assunzione di calorie e fare esercizio regolare di 30 a 40 minuti per la maggior parte, se non tutti, i giorni", ha detto Dr. Lavie.

Lui ei suoi co-autori riportano conflitti di interesse.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha