Le malattie cardiovascolari aumentano durante crisi finanziaria greca

Marzo 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricoveri ospedalieri per malattie cardiovascolari sono aumentati durante la crisi finanziaria greca, secondo due studi da Atene. La ricerca è stata presentata oggi presso la Heart Failure Congress 2014, tenutosi 17-20 Maggio ad Atene, in Grecia. Il Congresso è l'incontro annuale principale dell'Associazione Heart Failure della Società Europea di Cardiologia.

Dr Alexios Samentzas ha detto: "La Grecia immerso in una crisi economica nel 2008 e da allora ci sono stati aumenti della disoccupazione, riduzione dei salari e un calo del tenore di vita Studi precedenti hanno dimostrato che le malattie cardiovascolari sono più frequenti durante le crisi, come le guerre e. disastri naturali ".

Dr Dimitra Papadimitriou ha detto:. "Abbiamo notato un aumento dell'incidenza di fibrillazione atriale (FA) e attacco di cuore nei pazienti più giovani in pronto soccorso durante la crisi finanziaria greca Pertanto, abbiamo deciso di verificare se ci fosse stato un vero e proprio aumento delle malattie cardiovascolari nel corso la crisi. "




I ricercatori hanno analizzato retrospettivamente tutti i ricoveri al reparto di cardiologia di Elpis General Hospital di Atene durante due periodi di tempo. Il primo periodo di tempo, 2003 al 2007, è stata definita come il periodo pre-crisi, mentre 2008-2012 è stato il periodo di crisi.

Dr Samentzas ha detto: "Abbiamo scelto il 2008 come l'inizio della crisi in quanto il prodotto nazionale lordo (PNL) ha ridotto marcatamente quell'anno PIL è ancora ad un livello inferiore a quello che era prima del 2008 e la disoccupazione è costantemente aumentato.".

I ricercatori hanno registrato i ricoveri per attacchi di cuore (definiti anche come infarto miocardico acuto) e AF, il più comune disturbo del ritmo cardiaco. Hanno esaminato i risultati in pazienti più giovani e quelli senza assicurazione sociale, e sembrava di vedere se ci fossero differenze tra uomini e donne.

Il reparto di cardiologia ha ricevuto 3 420 presenze durante il periodo pre-crisi e 3 860 nel periodo di crisi. Durante il periodo di crisi il numero di ricoveri per attacchi di cuore è aumentato in entrambi i sessi, ma il risultato era statisticamente significativo solo nelle donne. Ammissioni sono aumentati anche in persone di età inferiore ai 45 anni, ma ancora una volta il risultato era statisticamente significativo solo nelle donne.

Dr Papadimitriou, primo autore dello studio attacco di cuore, ha detto: "Le donne più giovani sono pensati per essere protetti contro le malattie cardiache, perché gli estrogeni hanno un effetto positivo nel sistema cardiovascolare Durante la menopausa, il rischio di cardiopatia ischemica delle donne è pari degli uomini della loro età a causa di una. deficit di estrogeni. "

Ha continuato: ". Durante la crisi finanziaria, la protezione naturale delle donne contro le malattie cardiache potrebbe essere stata annullata a causa di stress, che è un fattore importante per lo sviluppo di attacchi di cuore Questo potrebbe spiegare il maggior numero di ricoveri per attacchi di cuore nelle donne in cui il crisi si è verificato. "

Ammissioni AF aumentati significativamente in entrambi i sessi durante la crisi, con un aumento ancora maggiore nelle donne. La salita dei ricoveri è stato osservato anche nei pazienti di età inferiore a 60 anni, con gli uomini di essere più sensibili.

Dr Samentzas, che ha condotto lo studio AF, ha dichiarato: "Gli studi hanno dimostrato legami tra la depressione, l'ansia, lo stress e AF E 'probabile che i greci sono diventati più sottolineato durante la crisi perché hanno perso il lavoro o hanno diminuito il loro stipendio. . La mancanza di denaro e di diminuzione della qualità della vita può aver portato alla felicità, autostima e la soddisfazione di essere sostituito con angoscia, delusione e rabbia. Queste emozioni negative potrebbe essere un aumento dei livelli di stress e ulteriormente contribuito alla crescita in AF ".

Ammissioni di AF raddoppiati in pazienti (in particolare donne) senza assicurazione sociale mentre ricoveri infarto aumentato in uomini e donne senza assicurazione, ma l'aumento era statisticamente significativo solo negli uomini. Dr Papadimitriou ha detto: "Pensiamo che ci fossero più pazienti senza assicurazione sociale durante la crisi, che è il motivo per cui ci sono stati più spettatori I disoccupati sono meno propensi a pagare per l'assicurazione.".

Ha continuato:. "I nostri risultati sottolineano l'importanza della prevenzione cardiovascolare nei momenti di disagio sociale Persone con una qualità inferiore della vita a causa della crisi finanziaria tendono a seguire una dieta non sana, hanno stili di vita sedentari e avviare o continuare a fumare come una fuga dalla loro problemi ".

Dr Samentzas concluso: "La recrudescenza di attacchi di cuore e AF durante la crisi sono un campanello d'allarme per i medici e sistemi sanitari di consigliare ai pazienti come vivere in modo sano e ridurre il rischio cardiovascolare."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha