Le nuove chiamate di ricerca per limite inferiore da impostare per il Sud il livello di obesità asiatico

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un importante studio chiede livelli di obesità tra i sud-asiatici a ricalcolare è stato pubblicato da ricercatori dell'Università di Leicester.

Un team Dipartimenti dell'Università di Scienze della Salute e Scienze Cardiovascolari hanno messo il caso per il punto in cui gli asiatici del sud dovrebbe essere classificato come obeso essere ridefinito. Il loro studio è stato pubblicato su PLoS One, un giornale della Public Library of Science.

Asiatici del sud di tutto il mondo sono ad aumentato rischio di sviluppare il diabete e malattie cardiache. Ma hanno anche queste malattie croniche in età precoce. Lo studio conclude che significativamente più bassi di BMI e circonferenza vita punti di taglio per definire l'obesità sono necessari per migranti sud-asiatici.




Dr Laura Gray e professori Kamlesh Khunti e Melanie Davies ha guidato la ricerca utilizzando i dati di oltre 6.000 partecipanti a screening per il diabete di tipo 2 da Leicester. La ricerca è stata finanziata dal Dipartimento della Salute e l'analisi è stata fatta come parte del lavoro dell'Istituto Nazionale per la Ricerca Sanitaria Collaborazione per Leadership in Applied Health Research e cura (NIHR CLAHRC) in Leicestershire, Northampton e Rutland (LNR).

Il NIHR CLAHRC - LNR riunisce tutti i principali committenti e fornitori di servizi sanitari nella regione in una partnership con la istituzione accademica principale. Questa collaborazione unica tra NHS trust e l'Università di Leicester è finanziato dal NIHR ed è parte di un programma quinquennale per garantire che le lezioni apprese da studi di ricerca stanno rapidamente ed efficacemente attuato, e sviluppa la capacità di ricerca e di capacità all'interno delle organizzazioni sanitarie locali.

Il professor Khunti che è professore di Primary Care Diabete e Medicina Vascolare presso l'Università di Leicester, ha dichiarato: "Il nostro studio dimostra che la definizione tradizionale di obesità (BMI 30 kg/m2) deve essere abbassata in migranti asiatici del sud per rilevare i livelli equivalenti di cardiovascolare rischio, sulla base dei livelli di glucosio, la pressione sanguigna e colesterolo.

"Il nostro studio suggerisce che migranti asiatici del sud dovrebbe essere classificato come obeso e quindi ad alto rischio di sviluppare il diabete in base a un indice di massa corporea compreso tra 23-28 kg/m2."

I ricercatori definiscono anche i punti di taglio inferiore simili per la circonferenza della vita.

Professor Khunti ha detto: "Questo è il primo studio a rivedere le definizioni di obesità in UK popolazione dell'Asia meridionale migranti e potrebbe avere importanti implicazioni cliniche.

"Questa ricerca ha enormi implicazioni a livello globale per le strategie di screening per gli asiatici sud basati su BMI e circonferenza vita cut-punti. Dobbiamo abbassare i punti di taglio quando lo screening per il diabete e le malattie cardiovascolari in questi gruppi."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha