Le persone con depressione mangiano più cioccolato, un alimento umore

Maggio 1, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I risultati di questo lavoro, appare co-scritto da Beatrice Golomb, MD, PhD, professore associato di medicina presso UCSD School of Medicine, nel numero di aprile 26 Archives of Internal Medicine.

"Il nostro studio conferma i sospetti di lunga data che mangiare il cioccolato è una cosa che la gente fa quando si sentono giù", ha detto il dottor Golomb. "Perché era un studio trasversale, cioè una fetta di tempo, non ci ha detto se il cioccolato è diminuita o intensificata la depressione."




Golomb ei suoi colleghi hanno esaminato la relazione tra il consumo di cioccolato per l'umore in un campione di studio per adulti di circa 1.000 soggetti che non erano in farmaci antidepressivi e non avevano alcuna malattia cardiovascolare nota o diabete. I partecipanti sono stati invitati domande su quante porzioni di cioccolato hanno mangiato in una settimana, e sono stati proiettati utilizzando il Centro per gli Studi Epidemiologici Depression Scale (CES-D) per misurare l'umore.

I ricercatori hanno scoperto che gli uomini e le donne che hanno avuto punteggi più alti di depressione consumavano circa 12 porzioni di cioccolato al mese, quelli con i punteggi di depressione minore mangiato circa otto porzioni di cioccolato al mese, e chi non ha avuto la depressione cinque porzioni al mese. Nessuna differenziazione è stata fatta tra cioccolato fondente e al latte; una porzione media di cioccolato è stato uno oncia, che è poco meno di una barra di cioccolato caramelle media.

"I risultati non sembrano essere spiegato da un generale aumento di caffeina, grassi, carboidrati o apporto energetico, il che suggerisce che i nostri risultati sono specifici per il cioccolato", ha detto Golomb. Non c'era alcuna differenza nel consumo di altri alimenti ricchi di antiossidanti, come pesce, caffè, frutta e verdura tra quelli con la depressione e quelli senza.

Golomb aggiunto che studi futuri saranno necessari per determinare la base di questa associazione, nonché il ruolo di cioccolato in depressione, come causa o cura.

Collaboratori supplementari sono Sabrina Koperski, University of California, San Diego, Dipartimento di Medicina, e Natalie Rose, University of California, Davis, Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia.

Questo studio è stato finanziato da sovvenzioni dal National Heart, Lung, and Blood Institute e Centro di Ricerche Cliniche UCSD generale.

(0)
(0)
Articolo precedente Sviluppo di Magento

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha