Le persone ricoverate con asma 'meno probabilità di morire di influenza suina', secondo uno studio

Maggio 2, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le persone con asma che sono ammessi in ospedale con pandemia di influenza H1N1 (influenza suina) sono la metà delle probabilità di morire o richiedere terapia intensiva rispetto a quelli senza asma, secondo una nuova ricerca.

Lo studio, che viene presentato al Congresso annuale della European Respiratory Society di Amsterdam, ha scoperto che, nonostante l'asma essere tra le malattie più comuni osservati in pazienti ricoverati in ospedale con H1N1, le persone con la condizione avuto esiti meno gravi.

In generale, le persone con asma sono a rischio di sviluppare difficoltà respiratorie quando hanno un'infezione, come ad esempio H1N1. Quando i polmoni delle persone con asma sono infettati con un virus, muco e cellule si muovono nelle strette vie respiratorie. Questo blocca la libera circolazione dell'aria.




I ricercatori hanno studiato 1.520 pazienti che sono stati ricoverati in 75 ospedali in 55 città e paesi nel Regno Unito con il virus H1N1. 480 (31%) delle persone studiate erano di età inferiore ai 16 anni di età. L'asma è la malattia più comune, che colpisce 385 (25%) di tutti i pazienti.

I risultati hanno mostrato che le persone con asma e H1N1 più spesso avevano mancanza di respiro, più bisogno di ossigeno supplementare e distress respiratorio superiore grave rispetto ai pazienti con H1N1 che non hanno avuto l'asma. Tuttavia, nel complesso, le persone con asma sono stati la metà delle probabilità di morire o richiedere elevata dipendenza o di terapia intensiva in ospedale.

Il legame tra asma ed esiti meno gravi è stato osservato anche dopo che i ricercatori hanno preso in considerazione l'età, la presenza di altre malattie, e sia antivirali e l'uso di antibiotici. Che sembrava di fare la differenza è che i pazienti con asma sono venuti in ospedale in precedenza nel corso della loro malattia H1N1 rispetto ad altri pazienti con l'influenza. Inoltre, i pazienti con asma che hanno avuto esiti meno gravi erano regolari steroidi inalatori al momento del ricovero in ospedale e ha ricevuto ulteriori steroidi al momento del ricovero.

Dr Malcolm Semple, presso l'Università di Liverpool, ha detto a nome dei ricercatori: "influenza pandemica può causare malattie gravi in ​​persone di ogni età e quelli con asma hanno un rischio particolarmente elevato di dover ricovero ospedaliero nostri risultati sono il primo a mostrare. che le persone con influenza pandemica e asma per il quale hanno preso regolarmente steroidi inalatori richiesto un trattamento meno intensivo e ha avuto una migliore possibilità di recupero da H1N1. L'ammissione pronto ed adeguato trattamento ospedaliero dei pazienti con asma hanno migliorato in modo significativo la loro possibilità di recupero da una pandemia di influenza. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha