Le statine possono aumentare il rischio di anomalie polmonari interstiziali nei fumatori

Maggio 19, 2016 Admin Salute 0 108
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'uso di statine può influenzare la suscettibilità o la progressione della malattia polmonare interstiziale (ILD) nei fumatori, secondo un nuovo studio.

Mentre alcuni studi hanno suggerito che le statine potrebbero essere utile nel trattamento della malattia polmonare fibrotica, altri hanno suggerito che essi possono contribuire alla progressione della fibrosi polmonare aumentando la secrezione di citochine inflammasome regolamentati, e numerosi case report hanno suggerito che le statine possono contribuire allo sviluppo di vari tipi di ILD.

"Sulla base di segnalazioni di casi precedenti di ILD statine associata e dati che suggeriscono che il fumo è associato con le anomalie polmonari interstiziali (ILA), che sono alla base ILD, abbiamo ipotizzato che le statine potrebbero aumentare il rischio di ILA in una popolazione di fumatori", ha detto George R . Washko MD, MMSC, e Gary M. Hunninghake MD, MPH, della Divisione di Pneumologia e Critical Care presso il Brigham and Women Hospital di Boston. "Di conseguenza, abbiamo valutato l'associazione tra uso di statine e ILA in un'ampia coorte di attuali ed ex fumatori dallo studio COPDGene. Oltre a l'associazione tra uso di statine e ILA abbiamo trovato negli esseri umani, abbiamo anche dimostrato che la somministrazione di statine aggravato il danno polmonare e fibrosi in topi trattati con bleomicina. " Bleomycin ha mostrato di indurre infiammazione polmonare e fibrosi.




I risultati sono stati pubblicati online prima della pubblicazione stampa della American Thoracic Society American Journal of respiratorie e Critical Care Medicine.

Assessment incluso test di funzionalità polmonare e la TC per le caratteristiche radiologiche di ILA. Tra 1.184 soggetti senza evidenza di ILA, 315 (27%) ha utilizzato le statine, rispetto al 66 di 172 (38%) soggetti con ILA. Dopo aggiustamento per una serie di covariate, tra cui una storia di colesterolo alto o di malattia coronarica, utilizzatori di statine hanno avuto un aumento del 60 per cento le probabilità di avere ILA, rispetto ai soggetti che non assumevano statine. Non sono state rilevate altre associazioni positive tra ILA e farmaci cardiovascolari o disturbi. L'associazione tra uso di statine e ILA era maggiore con statine con maggiore idrofilia (prontamente assorbito o disciolti in acqua), come pravastatina, e in gruppi di età più elevate.

Gli effetti delle statine sul danno polmonare e fibrogenesi sono stati esaminati anche in uno studio sui topi, che sono stati pretrattati con pravastatina prima intratracheale amministrazione bleomicina. Uso di statine è risultato aggravare fibrosi polmonare bleomicina-indotta. In un ulteriore studio in vitro, statine pretrattamento ha dimostrato di migliorare l'attivazione Nlrp3-inflammasome attraverso mitocondriale generazione specie reattive dell'ossigeno in macrofagi. "Questi risultati implicano l'attivazione del inflammasome NLRP3 in malattia polmonare fibrotica", ha detto Jin-Fu Xu MD, e Agostino MK Choi, MD, del Dipartimento di Medicina Polmonare, Shanghai polmonare Hospital, Tongji University School of Medicine, a Shanghai, Cina e la Divisione di polmonare e Critical Care presso il Brigham and Women Hospital di Boston, rispettivamente.

Ci sono state alcune limitazioni entrambi gli studi. I risultati del modello di mouse non sono stati replicati in campioni umani. Tutti i soggetti dello studio erano fumatori o ex, forse limitando l'applicabilità dei risultati ad altri. Il fumo di sigaretta per sé può portare a infiammazione polmonare. Infine, la durata e il dosaggio della terapia con statine non era disponibile per la maggior parte dei pazienti.

"Mentre l'uso di statine era associato ad ILA nel nostro studio, deve essere usata cautela quando estrapolando questi risultati alla cura dei pazienti", ha concluso il dottor Hunninghake. "I significativi benefici della terapia con statine nei pazienti con malattia cardiovascolare probabilmente superano il rischio di sviluppare ILA, e l'uso di statine possono beneficiare alcuni pazienti con malattia respiratoria. I medici dovrebbero essere consapevoli, però, che evidenza radiologica di ILD può svilupparsi in alcuni pazienti trattati con statine ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha