Le statine potrebbero alleviare la tosse nei pazienti con malattia polmonare, secondo uno studio

Giugno 22, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Farmaci che abbassano il colesterolo comuni potrebbero fornire sollievo ai pazienti che soffrono di una malattia polmonare cronica, uno studio ha dimostrato. I farmaci - noti come statine - sono stati trovati per contribuire ad alleviare la tosse cronica associata con la malattia per alcuni pazienti.

Le statine sono comunemente prescritti per le persone a rischio di attacco di cuore, perché possono ridurre i livelli di colesterolo, ma gli scienziati sono sempre più scoprendo che hanno anche effetti anti-infiammatori.

I ricercatori dell'Università di Edimburgo hanno dimostrato il potenziale terapeutico delle statine per il trattamento di pazienti con malattia polmonare infiammatoria conosciuta come bronchiectasie.




Bronchiectasie è una malattia invalidante che colpisce uno su 1000 adulti britannici che è associato con un circolo vizioso di infezione batterica e infiammazione dei polmoni e vie respiratorie. Può essere pericolosa per la vita e lascia i pazienti con sintomi quotidiani che comprendono tosse cronica, eccessiva produzione di catarro e infezioni polmonari ripetute.

Il team ha scoperto che un elevato dose giornaliera di statine di oltre sei mesi ha portato ad un significativo miglioramento della tosse sintomi per 12 dei 30 pazienti trattati nello studio.

Dopo sei mesi di prendere statine, i pazienti potevano tollerare meglio ginnastica dolce e camminare oltre che potevano prima del trattamento. Avevano anche un minor numero di flare up della malattia e meno infiammazione nelle loro vie respiratorie.

Sei pazienti ha smesso di prendere le statine prima della fine dello studio a causa di effetti collaterali come mal di testa. Tuttavia, non ci sono stati gravi effetti collaterali del trattamento.

I risultati suggeriscono che le statine potrebbero offrire un'alternativa al trattamento antibiotico a lungo termine, che aumenta il rischio dei pazienti di infezione da ceppi resistenti agli antibiotici di batteri come MRSA o C. difficile.

Per la maggior parte dei pazienti le cause di bronchiectasie non sono noti, ma è stata legata a gravi infezioni polmonari in età infantile, come la pertosse o polmonite, che danneggiano le vie aeree.

Dr Pallavi Mandal, una Clinical Research Fellow presso l'Università di Edimburgo, che ha condotto lo studio, ha detto: "Ci sono pochi trattamenti efficaci per bronchiectasis quindi questi sono incoraggianti risultati di studi più grandi sono ora necessari per scoprire se le statine potrebbero essere utili come un lungo. opzione di trattamento-termine per i pazienti con questa malattia. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha