Legame tra fumo durante la gravidanza e Sudden Infant Death Syndrome Explained

Aprile 11, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della McMaster University hanno scoperto un meccanismo che spiega perché la capacità di un bambino di rispondere alla carenza di ossigeno dopo la nascita - o di un episodio ipossico - è drammaticamente compromessa dall'esposizione alla nicotina nel grembo materno, anche la luce a moderata quantità.

"Mentre il fumo di sigaretta contiene molti composti diversi, abbiamo scoperto che vi è un impatto diretto di un componente, la nicotina, sulla capacità di alcune cellule di rilevare e rispondere alla privazione di ossigeno", spiega Josef Buttigieg, autore principale e uno studente laureato di dottorato in Dipartimento di Biologia. "Quando un bambino è situata a faccia in giù sul letto, per esempio, dovrebbe rilevare una riduzione dell'ossigeno e muovere la testa. Ma questo meccanismo di eccitazione non funziona come dovrebbe nei neonati esposti alla nicotina durante la gravidanza."




La ricerca, che è stato condotto su ratti di laboratorio in collaborazione con il Dr. Alison Holloway, spiega il ruolo fondamentale che catecolamine - un gruppo di ormoni rilasciati dalle ghiandole surrenali - giocano in transizione di un bambino con il mondo esterno.

Durante la nascita, il bambino è esposto a basso ossigeno, che segnala le ghiandole surrenali a rilasciare le catecolamine, che contengono adrenalina, o l'ormone 'lotta o fuga', spiega Buttigieg.

Sono queste catecolamine che segnalano i polmoni del bambino di riassorbire il fluido, a prendere il suo primo respiro, e aiutare il cuore a battere in modo più efficiente. E per alcuni mesi dopo la nascita, la ghiandola surrenale agisce ancora come un sensore di ossigeno, aiutando nella eccitazione e di respirazione risposte del bambino durante i periodi di apnea o asfissia. Ma la capacità di liberare catecolamine in questi momenti - un evento critico nell'adattamento della vita al di fuori del grembo materno - è compromessa a causa di esposizione alla nicotina.

"Alla nascita, il controllo nervoso della ghiandola surrenale non è attivo e quindi un bambino si basa su questi meccanismi diretti di rilevamento ossigeno per liberare catecolamine", dice Colin Infermiere, consigliere accademico dello studio e professore presso il Dipartimento di Biologia. "Ma la nicotina provoca la perdita prematura di questi meccanismi, che normalmente verificarsi in seguito a sviluppo dopo il controllo nervoso è stabilito. Così, il bambino diventa molto più vulnerabile di SIDS."

I risultati sono pubblicati online sulla rivista Federazione delle società americane di biologia sperimentale (FASEB) e apparirà nel numero di stampa maggio 2008.

Lo studio è stato finanziato in parte dal cuore e Stroke Foundation of Ontario, Canada Institutes of Health Research, e concentrarsi su Stroke.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha