Legame tra obesità e ambientali delle sostanze chimiche?

Marzo 19, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team di ricercatori presso UNH sta indagando se la crescente ubiquità di ritardanti di fiamma chimici trovati nei mobili espanso, moquette, microonde e computer potrebbe essere correlato al tasso di scalata di obesità negli Stati Uniti.

"Sostanze chimiche ambientali sono un possibile terzo componente per l'epidemia di obesità, insieme a dieta ed esercizio fisico", dice Gale Carey, professore di nutrizione e di un capo del progetto di ricerca, insieme a professore di nutrizione Antonio Tagliaferro e Deena Piccolo, assistente professore di molecolare biologia e biochimica. Il trio ha ricevuto finanziamenti per il progetto da Excellence Initiative Awards del presidente, che forniscono il supporto per la ricerca interdisciplinare.

I ritardanti di fiamma, chiamate eteri di difenile polibromurato (PBDE), sono stati prodotti dal 1960; stanno ora trovano in prodotti di consumo come moquette, mobili imbottiti, computer e asciugacapelli, dove si ritardano la combustibilità di questi prodotti. Si stima che i consumatori americani entrano in contatto con un massimo di 100 prodotti contenenti PBDE al giorno.




Mentre i produttori chimici dicono i PBDE possono ridurre del 45 per cento il rischio di morte e di lesioni da fuoco, sono un chimico ambientale emergente - e una preoccupazione emergente, come il loro impatto sul corpo umano diventa documentato. La loro persistenza nell'ambiente ha PBDE rispetto alle tossine ormai vietate, come PCB e DDT; l'uso di due tipi di PBDE è vietata nei paesi dell'Unione Europea.

Carey, Piccola e Tagliaferro, lavorando in collaborazione con clinica assistente professore di scienze animali Alice Roudabush, DVM, e 11 universitari e ricercatori di studenti laureati, stanno studiando come i PBDE influenzano lo stoccaggio e la produzione di grasso. "Sappiamo che i PBDE sono liposolubili - si dissolvono nel tessuto adiposo", spiega Carey. "Cosa stanno facendo nel grasso come ci siedono? Nessuno ha chiesto che la domanda ancora."

Sulla ricerca condotta da due studenti laureati di Carey, il trio facoltà esporrà ratti di laboratorio ai PBDE attraverso la gravidanza e l'allattamento, in scena Carey descrive le finestre come critici per l'esposizione. A livello molecolare, Piccolo esaminerà cosa PBDE stanno facendo per arginare popolazioni di cellule all'interno del tessuto adiposo e gli effetti di PBDE sull'espressione genica. Ha esposizione a PBDE, che imitano gli estrogeni e degli ormoni tiroidei nel corpo, rende le cellule più probabilità di svilupparsi in cellule di grasso? "Tutto quello che faccio ha a che fare con il modo in cambiamenti di risultato segnalazione in cambiamenti di espressione genica", dice lei.

Il lavoro di Carey è a livello cellulare. Isolare il tessuto grasso di questi animali, Carey esplorerà la sensibilità all'insulina delle cellule adipose. I dati preliminari di suo laboratorio suggeriscono che l'esposizione cronica a PBDE potrebbe causare cellule adipose a diventare meno sensibili all'insulina, che è un precursore per lo sviluppo di diabete di tipo II. Le cellule di grasso di crescita ratti maschi che sono stati alimentati PBDE al giorno per un mese agito metabolicamente come le cellule di grasso di ratti obesi, anche se i ratti nutriti PBDE pesato la stessa di un gruppo di controllo.

Tagliaferro, cui interessi di ricerca riguardano le questioni energetiche e il metabolismo di tutto il corpo, valuterà la sensibilità di tutti i tessuti del corpo all'insulina, come pure esaminare l'assunzione di cibo, cambiamenti del peso corporeo, e il metabolismo energetico dei cuccioli di ratto, una volta che sono svezzati dalle loro madri . PBDE, osservano i ricercatori, sembrano interrompere livelli di ormoni tiroidei, che possono avere un impatto spesa calorica.

"C'è molto di più per l'obesità di mangiare troppo McDonald e non esercizio", dice Piccolo. "PBDE può essere uno dei fattori di confondimento all'obesità."

Con la ricerca ottenere solo in corso, gli scienziati sono debitamente cauti predire gli esiti. Se i risultati implicano PBDE in obesità, Carey nota, la notizia sarebbe buono e cattivo.

"Da un punto di vista scientifico, sarebbe molto interessante se questi animali hanno cominciato a mettere su peso," dice. "Ma una parte di me spera che non lo fanno, perché queste sostanze chimiche sono tutti intorno, ma questa è la cosa buona di scienza:. Si tenta di arrivare alla verità, e poi quando si arriva alla verità, si può fare qualcosa al riguardo."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha