Link trovato tra Excess "radicali liberi", alta pressione sanguigna

Giugno 14, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricerca UCI trova vitamine antiossidanti E e C ossido nitrico aumento, frenare l'ipertensione

Irvine, California, 31 luglio 2000 -. Un team di UC Irvine College of Medicine i ricercatori ha scoperto che la pressione alta può essere indotta e riportato alla normalità, modificando i livelli di molecole di ossigeno altamente reattive chiamate radicali liberi e l'ossido nitrico, che attualmente è in fase di studio per il suo ruolo in malattie cardiovascolari e altre funzioni del corpo.

Lo studio, che appare nel numero di agosto di ipertensione, si crede di essere il primo a dimostrare che gli aumenti di radicali liberi presenti nella dieta e l'atmosfera ridurre i livelli di ossido nitrico e può causare ipertensione. La ricerca suggerisce che più antiossidanti nella dieta, tra cui le vitamine E e C, può aiutare a prevenire e curare alcuni tipi di pressione alta.




Dr. Nostratola Vaziri, professore di medicina, e il suo team hanno scoperto che i topi il cui cibo contenevano ingredienti che hanno provocato "stress ossidativo", uno squilibrio chimico legato alla malattia di cuore, aveva minori quantità di ossido nitrico e di pressione sanguigna più alta di fatto ratti con cibo normale . Inoltre, l'antiossidante vitamine E e C insieme contribuito a ridurre la pressione sanguigna e invertire stress ossidativo.

Lo stress ossidativo è stato collegato a malattie cardiache, l'infiammazione, la malattia di Alzheimer e una serie di altri disturbi. È causata dalla produzione di radicali liberi, che danneggiano il DNA e alterano la struttura delle proteine ​​chiave.

"Questi risultati ci dicono che lo stress ossidativo prodotto da un aumento dei livelli di radicali liberi induce ipertensione abbassando i livelli di ossido nitrico nel corpo", ha detto Vaziri. "L'abbassamento questi livelli ha portato a ipertensione, mostrando che l'ossido nitrico è un componente chiave di regolazione della pressione sanguigna. Mentre gli antiossidanti potrebbero aiutare riportare i livelli di pressione arteriosa vicino al normale, non potevano ripristinare completamente la pressione del sangue, indicando che queste vitamine svolgono un parziale ruolo nella regolazione della pressione sanguigna. "

La squadra di Vaziri ha confermato il ruolo dello stress ossidativo e l'ossido nitrico, seguendo "postulati di Koch," Tecniche progettato più di un secolo fa dal microbiologo tedesco e premio Nobel Robert Koch. I postulati sono una serie di esperimenti che determinano l'esistenza di una sospetta microbo che causa la malattia, escludere altri fattori che potrebbero portare alla malattia e, infine, indurre la malattia con il microbo.

In questo caso, il gruppo di Vaziri abbassato artificialmente livelli di una sostanza chimica antiossidante chiamato glutatione naturale di produrre stress ossidativo. I ratti glutatione-impoverito hanno mostrato riduzioni significative dei livelli di ossido nitrico e significativamente più alta pressione sanguigna. Lo stress ossidativo è stata alleviata con l'aggiunta di antiossidanti della vitamina E e C alla dieta dei ratti, che ha sollevato i livelli di ossido nitrico e abbassato la pressione sanguigna fino a 50 millimetri di mercurio (il metodo tradizionale di lettura della pressione sanguigna).

"Questo ci dimostra che anche se l'ipertensione è una malattia molto complessa che può derivare da una serie di cause, ossido di azoto e lo stress ossidativo gioca un ruolo importante nella regolazione della pressione sanguigna", ha detto Vaziri. "Pensiamo che questo studio fornisce la prima visione l'interazione tra stress ossidativo e l'ossido nitrico, speriamo che potrebbe un giorno portare a migliori trattamenti per l'ipertensione e le malattie cardiovascolari che ne derivano antiossidanti sono potenti regolatori di pressione del sangue, e nostri studi. dimostrare che diversi tipi di queste sostanze chimiche, presenti in una dieta pesante in frutta e verdura, potrebbe contribuire a mitigare la pressione alta. "

L'ipertensione è uno dei disturbi più diffusi negli Stati Uniti, che colpisce circa 50 milioni di persone. Si stima dalla American Heart Association per aver contribuito alla morte di 210.000 americani nel 1997, portando sulle malattie cardiache, ictus e disturbi renali; nella maggior parte dei casi, la causa è sconosciuta.

Vaziri e il suo team sono ora alla ricerca di come la pressione sanguigna e l'ossido di azoto possono essere influenzati da altri antiossidanti e come la dieta può avere un ruolo nel regolare i livelli di radicali liberi e l'ossido nitrico, influenzando così la regolazione della pressione sanguigna.

Colleghi di Vaziri nello studio incluso Xiu Wang, Fariba Oveisi e Behdad Rad di UCI.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha