Livelli di allergeni aumento nelle case collegate ad asma

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"Esposizioni allergeni indoor sono di grande importanza in relazione al asma perché la maggior parte delle persone trascorrono la maggior parte del loro tempo al chiuso, soprattutto in casa", ha dichiarato Darryl Zeldin, MD, un ricercatore principale presso il Laboratorio di Biologia respiratoria a NIEHS e senior autore sulla carta.

L'asma è una delle malattie croniche più comuni negli Stati Uniti, che colpisce più di 22 milioni di persone. Asma ha dimostrato di essere innescato da una vasta gamma di sostanze chiamate allergeni.




I risultati, pubblicati on line e disponibile nel numero di marzo del Journal of Allergy & Clinical Immunology, dimostrano che l'esposizione a più allergeni indoor era comune nelle famiglie degli Stati Uniti con il 52 per cento ha almeno sei allergeni rilevabili e il 46 per cento a tre o più allergeni in aumento dei livelli. Gli allergeni indoor studiati inclusi quelli di cane, gatto, topo, scarafaggi, acari della polvere, e il fungo Alternaria.

I ricercatori hanno utilizzato i dati del National Survey of Piombo e allergeni in Housing (NSLAH) esaminare i fattori che contribuiscono a elevati livelli di allergeni nelle case e per determinare se elevati livelli di allergeni domestici sono stati associati con lo status di asma occupanti. Il NSLAH, che è stato il primo studio per caratterizzare come esposizioni allergene variano nelle case a livello nazionale, ha intervistato le case di quasi 2500 persone in 75 sedi negli Stati Uniti Il sondaggio è stato finanziato congiuntamente dal NIEHS e l'US Department of Housing and Urban Sviluppo.

Diversi fattori sono stati trovati a contribuire all'aumento delle concentrazioni di allergeni, tra cui la razza, il reddito, il tipo di abitazione, e le fonti di allergeni, come ad esempio la presenza di animali domestici e parassiti. Lo studio ha anche mostrato che le case con i bambini avevano meno probabilità di avere alti livelli di allergeni. Gli autori hanno notato che tale conclusione non può essere sorprendente dal momento che le case con i bambini possono essere pulite più spesso di case senza figli. La pulizia della casa regolare è un regime semplice ma efficace che aiuta a ridurre l'onere complessivo di esposizione.

Secondo il ricercatore Pдivi Salo, Ph.D., del NIEHS, lo studio fornisce informazioni utili per i pazienti asmatici. "I nostri risultati sottolineano l'importanza di ridurre l'esposizione agli allergeni come una parte fondamentale della gestione dell'asma," ha detto. "Anche se le case non possono essere fatte allergeni, asmatici che soffrono di allergie possono avere bisogno di fare un lavoro migliore nel ridurre i livelli di allergeni nelle loro case per migliorare il controllo dell'asma."

Questo risultato è il primo a fornire informazioni su allergeni onere totale nelle case americane e come si riferisce ad asma. "Questo studio conferma che allergeni indoor svolgono un ruolo importante in asma", ha dichiarato Zeldin.

Salo e la sua co-autori, tuttavia, sottolineano che sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere le complesse relazioni tra fattori genetici e ambientali che causano l'asma, in particolare il ruolo che l'esposizione all'allergene interna svolge nello sviluppo di asma. "Anche se la riduzione dei livelli di allergeni in casa non può impedire alle persone di sviluppare l'asma, riducendo i livelli di esposizione è fondamentale per coloro la cui asma è di natura allergica." Zeldin ha concluso.

(0)
(0)
Articolo successivo Social Media Marketer

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha