Livelli elevati di ossido nitrico per aumentare la sopravvivenza lesioni polmonari acute e distress respiratorio acuto sindrome pazienti

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In una grande scala, studio multicentrico di pazienti con lesione acuta polmonare (ALI) o sindrome da distress respiratorio (ARDS), i ricercatori hanno dimostrato che alti livelli di ossido nitrico (NO) nelle urine dei pazienti sono stati fortemente associati con un miglioramento della sopravvivenza, più giorni liberi da ventilatore, e sono diminuiti i tassi di insufficienza d'organo.

I risultati appaiono nel primo numero di febbraio 2007 della American Journal of respiratorie e Critical Care Medicine, pubblicato dalla American Thoracic Society.

Michael Matthay, MD, della University of California, San Francisco, e cinque soci misurato NO nelle urine di 566 pazienti arruolati nel National Heart, Lung, e respiratoria acuta da distress processo sindrome Network Blood Institute, che è stato progettato per guardare diversi diversi livelli di supporto respiratorio.




Negli esseri umani, NO è coinvolto nel trasporto di ossigeno ai tessuti, la trasmissione degli impulsi nervosi e una varietà di altri processi fisiologici. Un prodotto di metabolismo cellulare, NO serve come cruciale fisiologica messaggero molecola.

ARDS è la rapida insorgenza di insufficienza respiratoria - l'incapacità di ossigenare adeguatamente il sangue - che spesso si verifica nel paziente critico. ALI precede ARDS come grave progresso malattie respiratorie. Entrambe le condizioni possono essere pericolose per la vita.

Tra i partecipanti, i problemi che hanno portato alla ALI coinvolti aspirazione, polmoniti, sepsi (da cui il 25 per cento ha sofferto), e di altre gravi difficoltà mediche.

L'età media dei soggetti era di 52, con 57 per cento di essere di sesso maschile e il 74 per cento classificato come bianco.

Con la terza giornata di studio di tre giorni, 62 pazienti ALI/ARDS erano morti. Tutti i sopravvissuti avevano livelli significativamente più elevati di NO. Abbassare la respirazione volume corrente è stata associata con livelli più elevati di urina NO e meno morti.

Gli autori ipotizzato che NO ha un effetto benefico sulla ALI poiché distrugge i radicali liberi dell'ossigeno generati durante lo stress ossidativo. Dal NO aumenta la microcircolazione, aiuta a perfusione meglio letti tessuti dei polmoni.

I ricercatori hanno offerto un'ipotesi alternativa per spiegare i loro risultati: NO creati all'interno del corpo può avere un effetto benefico su organi diversi dal polmone durante ALI. Potrebbe aiutare a prevenire ulteriori danni ai tessuti, migliorando ossigeno e nutrienti consegna ai tessuti, contribuendo a diminuire la quantità di specie di ossigeno tossici. Gli autori hanno anche ipotizzato che NO potrebbe avere effetti antibatterici che potrebbe essere importante in condizioni infettive che predispongono i pazienti a ALI.

Dr. Matthay ha osservato che i risultati di modelli animali di ALI usati in studi precedenti potrebbero differire significativamente da quelli associati con la fisiologia umana. Ha aggiunto che studi precedenti erano stati effettuati con un minor numero di pazienti associati ad un unico centro di ricerca.

I ricercatori hanno concluso che essi hanno fornito un "riflesso ragionevole di livelli di NO al corpo intero fronte di una singola misura organo, che si sarebbe potuto ottenere misurando liquido di lavaggio broncoalveolare dal polmone."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha