Lo screening di routine per la depressione postnatale non redditizio, studio britannico rileva

Giugno 18, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo screening di routine per la depressione post-natale in cure primarie - come raccomandato nel recente orientamento dell'Istituto Nazionale per la Salute e Clinical Excellence (NICE) - non sembrano rappresentare rapporto qualità-prezzo per il Servizio Sanitario Nazionale, conclude uno studio pubblicato online in British Medical Journal.

I risultati suggeriscono che sia la guida NICE e diffusa prassi dovrebbero essere riviste.

Più di uno su 10 donne soffrono di depressione post partum sei settimane dopo il parto, ma meno della metà dei casi vengono rilevati nella pratica clinica di routine. Metodi di identificazione formale, come dopo la nascita o depressione generale questionari, sono stati sostenuto ma hanno attirato notevoli polemiche.




Inoltre, le linee guida emanate dal NICE nel 2007 raccomandano l'uso di domande specifiche per identificare possibili depressione post partum, ma il rapporto costo-efficacia di questa strategia è incerta.

Così i ricercatori dell'Università di York hanno usato un modello al computer per valutare l'efficacia dei costi dei metodi formali per identificare la depressione postnatale e cure primarie.

Uso di routine di una post-natale o questionari generali depressione non sembra essere redditizio rispetto al solo trattamento di routine, in gran parte a causa del costo di gestione di quelli erroneamente diagnosticati come depressi, affermano gli autori.

Ad esempio, la scala di depressione postnatale Edimburgo aveva un rapporto incrementale costo-efficacia di Ј41,103 per qualità aggiustato anno di vita o QALY (una misura combinata di quantità e qualità della vita), rispetto a solo cure di routine.

Il rapporto per tutte le altre strategie variava da Ј49,928 a Ј272,463 per QALY rispetto al solo trattamento di routine, ben al di sopra della soglia convenzionale NHS costo-efficacia di Ј20-30,000 per QALY.

Al contrario, la strategia di amministrare solo cure di routine è stato molto probabilmente per essere redditizio.

Questi risultati suggeriscono che sia la recente guida NICE e diffusa pratica attuale non risultano in rapporto qualità-prezzo per il SSN, e non soddisfano i criteri del Comitato nazionale di screening per l'adozione di una strategia di screening come parte della politica sanitaria nazionale, concludono gli autori

Essi richiedono ulteriori ricerche per quantificare il costo di errata diagnosi e l'impatto più ampia di strategie di trattamento della depressione postnatale sulla qualità della vita della madre e la sua famiglia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha