Lo sviluppo del cervello All'inizio implicata nella sindrome delle gambe senza riposo

Aprile 15, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In uno studio pubblicato online in Genome Research, i ricercatori della Helmholtz Zentrum Mьnchen und Technische Universitдt Mьnchen hanno dimostrato che una variante genetica comune associato con la sindrome delle gambe senza riposo (RLS) altera l'espressione di un gene critico durante lo sviluppo fetale del cervello. Questo porta ad alterazioni del proencefalo sviluppare indica una regione anatomica coinvolta in RLS.

Sindrome delle gambe senza riposo (RLS), un disturbo neurologico caratterizzato da sensazioni spiacevoli nelle gambe e la voglia di spostarli, non è causata da un unico difetto genetico, ma piuttosto è un disturbo complesso influenzato da molti componenti genetiche e ambientali. In precedenza, i ricercatori hanno identificato le varianti genetiche in pazienti con RLS; tuttavia, come queste varianti, ognuna delle quali ha solo un piccolo effetto, hanno contribuito a RLS era poco chiaro.

Variante del gene MEIS1 porta allo sviluppo alterato del cervello




In questo nuovo studio, gli autori del Helmholtz Zentrum Mьnchen (HMGU) e Technische Universitдt Mьnchen così come il Centro di Stanford per la medicina del sonno e Scienze dimostrano come una di queste varianti possono contribuire alla RLS. La variante RLS-associata si trova in una regione non codificante del gene MEIS1 e comporta una diminuita capacità di attivare l'espressione genica. In particolare, gli autori hanno osservato l'espressione genica ridotta in futuro gangli basali nel proencefalo. "Qui abbiamo individuato fino a una regione anatomica per RLS", spiega l'autore dello studio, il prof Juliane Winkelmann da HMGU, che sta attualmente facendo ricerca presso l'Università di Stanford.

"La variante RLS-associata si trova in un introne di MEIS1, un fattore di trascrizione coinvolto nello sviluppo degli organi e la manutenzione. La variante di rischio si lega più fortemente al CREB1 regolatore trascrizionale, che può portare all'espressione MEIS1 ridotta", spiega il Prof. Dr. . Wolfgang Wurst da HMGU. Inoltre, lo screening analizza in modelli animali con espressione MEIS1 ridotta, condotto dall'Istituto di Genetica Sperimentale HMGU, guidato dal Prof. Dr. Martin Hrabě de Angelis, ha mostrato iperattività, che ricorda la condizione umana di RLS.

Ridotta l'attività del gene predisposizione per RLS

È interessante notare che la regione non codificante solo sembra essere attivo durante lo sviluppo cerebrale precoce, suggerendo che RLS, che è associato con l'invecchiamento, possono avere origini fetali. "Alterazioni minori nel prosencefalo sviluppare durante lo sviluppo embrionale precoce probabilmente portando ad una predisposizione per RLS", Winkelmann ha detto. "Più tardi nella vita, durante l'invecchiamento, e, insieme con i fattori ambientali, questi possono portare alla manifestazione della malattia."

In ulteriori studi i ricercatori mirano a studiare le cellule colpite nel prosencefalo. Sulla base delle loro risultati possono essere sviluppate nuove strategie di trattamento per RLS.

Questo studio fornisce uno dei primi approfondimenti di una variante genetica identificata in uno studio di associazione genome-wide, che esamina molti individui per le varianti genetiche che sono collegati a un tratto. Anche se molte varianti sono spesso riportati in questi studi, è stato difficile capire come varianti contribuiscono alla malattia perché spesso si trovano in regioni non codificanti del genoma e hanno piccole dimensioni dell'effetto. Questo lavoro rivela anche che l'uso combinatorio di approcci multipli sarà probabilmente richiesto di svelare le cause fisiologiche maggior parte delle malattie umane.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha