Lo sviluppo di un vaccino antinfluenzale universale?

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un vaccino che aiuta contro tutti i tipi di influenza - per diversi anni? Se tutto va per il giusto società norvegese Bionor Pharma ASA, un simile vaccino potrebbe esistere nel giro di pochi anni.

Ogni anno, gli esperti di sviluppare un nuovo vaccino per combattere meglio la prossima ondata di influenza annuale, sulla base di virus dell'anno precedente e gli altri che dovrebbero arrivare. Lo sviluppo di un vaccino in grado di soddisfare il suo marchio, tuttavia, è una vera e propria sfida.

L'anno 2010 ha presentato le grandi sfide perché gli scienziati hanno solo una limitata esperienza nel trattare con le stagioni influenzali dopo una pandemia, come l'epidemia di influenza suina in molti paesi nel 2009. La complessità della trasmissione dell'influenza nell'emisfero australe composti la difficoltà di predire quali virus emergere come il più predominante, per esempio, in Norvegia.




Il vaccino che gli scienziati di Bionor Pharma stanno sviluppando sarà meno dipendente che costituiscono i vari flu virus prendono.

Trigger cellule immunitarie

"I vaccini per l'influenza stagionale sono costituiti da particelle virali basati sul virus che dovrebbe predominare", spiega Maja Sommerfelt, Chief Scientific Officer presso Bionor Pharma. "Ma il vaccino stiamo sviluppando usi solo le particelle che sono comuni a tutti i virus influenzali di tipo A, nelle persone e gli animali." Dr Sommerfelt a capo di un progetto di influenza che riceve finanziamenti nell'ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Genomica Funzionale in Norvegia (FUGE), uno dei programmi su larga scala del Consiglio Research.

In questo modo, il vaccino fornirà immunità base a tutti i virus influenzali più comuni. Si aspetta anche di avere una "memoria" a lungo in modo che le persone non hanno bisogno di un nuovo vaccino ogni anno.

Il vaccino funziona anche in un modo diverso da altri vaccini influenzali. Tipici vaccini influenzali stagionali bloccano il virus innescando una risposta anticorpale. Vaccino Bionor Pharma, tuttavia, permette al virus di invadere le cellule, che vengono poi rapidamente distrutti dal sistema immunitario - prevenire la diffusione del virus.

"Così possiamo essere infettati", spiega Sommerfelt, "ma il vaccino attiva le cellule immunitarie, che cercare rapidamente e uccidere le cellule infettate. Le fabbriche di virus vengono rimossi, per così dire, prevenire la malattia si diffonda in tutto il nostro corpo. Noi non diventiamo come malati come noi altrimenti. "

Lei crede che il vaccino sarà salvare vite umane e produrre benefici sociali ed economici positivi. Meno persone dovranno restare a casa dal lavoro per recuperare - o per tendere ai loro bambini infettati.

Ispirato da vaccino contro l'HIV

L'idea di un nuovo tipo di vaccino antinfluenzale è sorto in relazione con la società di ricerca su un vaccino contro l'HIV.

"Come il virus influenzale, l'HIV è un virus molto variabile, appare in molte forme. In mezzo a tutte le preoccupazioni per una pandemia influenzale durante il 2005-2006 focolaio di influenza aviaria", ricorda il dottor Sommerfelt, "si è presentato a noi che il virus dell'influenza può essere un buon candidato per il tipo di vaccino che stavamo sviluppando per l'HIV. "

I virus contengono proteine, e sia le HIV e l'influenza vaccini che Bionor Pharma sta sviluppando sono basati su piccoli frammenti di proteine ​​chiamati peptidi. Quando una cellula si infetta, esprime questi peptidi di fuori della cellula, che avvisa le cellule immunitarie di venire a distruggere quella cella.

La composizione genetica di ogni virus dell'influenza conosciuto in tutto il mondo viene conservato in banche dati, comprese le informazioni sulle varie proteine ​​virali.

"Abbiamo analizzato le sequenze di amminoacidi in tutte le proteine ​​per determinare le aree che hanno in comune", continua il dottor Sommerfelt. "Avanti abbiamo ricercato come avremmo potuto modificare queste sequenze in modo che essi stimolare il sistema immunitario nella più grande proporzione della popolazione."

Diversi anni per andare

Lei ritiene che un vaccino antinfluenzale universale aiuterà anche a prevenire pandemie, che si verificano quando un nuovo virus influenzale emerge che è altamente contagiosa e resistente, diffondendo rapidamente in tutto il mondo.

"Se un intero nuovo virus dovrebbe emergere, ci sarebbe voluto molto tempo per sviluppare un vaccino contro la pandemia. Fortunatamente, l'influenza suina dell'anno scorso non ha preso la grave piega che si temeva. Se fosse quello scoppio stato più potente, però, avrebbe fatto stato bello avere un vaccino peptidico di fornire una certa immunità di base. "

Dr Sommerfelt sottolinea che molto resta ancora da fare prima di poter andare dal medico per una influenza vaccino peptidico che rimarrà efficace per diversi anni o stagioni. I vaccini devono essere sottoposti a tre lunghe fasi di test clinici. Lei ei suoi colleghi stanno anche studiando altri modi, non a base di iniezione della somministrazione del vaccino, con un occhio di vaccinazione di massa.

"Ci vorranno almeno sette a otto anni prima di avere un vaccino sul mercato", spiega Sommerfelt.

Nel frattempo, possiamo solo sperare che il sistema immunitario umano in grado di affrontare i virus da solo, o incrociare le dita che il vaccino contro l'influenza stagionale di quest'anno colpisce l'occhio del toro.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha