Longevità può avere radici in Childhood

Giugno 10, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

A partire dalla metà degli anni 1850, l'uomo ha cominciato vivere più a lungo a causa, i ricercatori ritengono che, al miglioramento delle condizioni di vita, l'alimentazione, i livelli di reddito e la medicina. Ma due gerontologi USC hanno trovato una causa invisibile che potrebbe avere importanti implicazioni per l'assistenza sanitaria moderna.

In un documento pubblicato nel 17 settembre della rivista Science, Caleb Finch e Eileen Crimmins collegano saldamente questo ma costante aumento progressivo della durata della vita umana di abbassare i tassi d'infanzia di esposizione a malattie infettive come la tubercolosi e la malaria.

La chiave del loro teoria sta in una parola: l'infiammazione.




Malattie infettive causano infiammazione cronica nel sangue che, decenni più tardi, porta ad attacchi di cuore, ictus e tumori - i classici assassini di vecchiaia.

"Abbiamo messo insieme i pezzi che sono davanti al naso di tutti e fatto un'ipotesi coerente", ha detto Caleb Finch, autore principale dello studio e titolare della ARCO-William F. Kieschnick Chair in Neurobiology of Aging.

"Il nostro punto principale è che in tempi storici, quando c'era un sacco di mortalità infantile, anche i bambini che non sono morti ottenuto infezioni croniche. Queste infezioni croniche dell'infanzia in poi accelerato vascolari e altre malattie", ha detto.

Finch e Crimmins, titolare della Edna M. Jones Sedia in Gerontologia, ha studiato i dati sui tassi di mortalità e di salute delle persone nate in Svezia dal 1751 al 1940. raggruppandoli per anno di nascita - in quello che sono chiamati coorti di nascita - i ricercatori hanno scoperto che come gli sforzi di salute pubblica hanno portato a una minore esposizione a malattie infettive durante l'infanzia, la gente ha iniziato vivere più a lungo e meglio.

"La maggior parte delle persone sono alla ricerca di una spiegazione per il cambiamento della salute tra il vecchio in condizioni attuali", ha detto Crimmins. "Stiamo dicendo che una parte delle radici della salute in vecchia menzogna età durante l'infanzia. Questo è ciò che rende questo studio diverso, perché abbiamo iniziato a guardare la persona e le loro condizioni di vita in età molto più giovane rispetto ad altri studi."

Finch ha detto che i risultati dello studio sono in linea con le osservazioni che i farmaci moderni che combattono l'infiammazione riducono anche il rischio di malattie cardiovascolari e, eventualmente, il morbo di Alzheimer.

Trattamenti farmacologici potrebbero potenzialmente essere avviate molto prima, Finch ha detto. I bambini trovati da geneticamente predisposti alla malattia di cuore, per esempio, potrebbe essere trattato a partire da un'età molto più giovane.

"Queste persone avranno una speciale raccomandazione stile di vita fin dai primi anni", ha detto Finch. "Abbiamo notato che i miglioramenti per l'ambiente possono essere raggiungendo un massimo che significherebbe che un ulteriore aumento della speranza di vita dipende da interventi diversi da quelli della salute pubblica come questa nuova generazione di farmaci."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha