Low vitamina D legata alla malattia del fegato grasso nei bambini del Regno Unito

Aprile 28, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio inglese [i] indagare il legame tra lo stato D bassi di vitamina e non alcolica steatosi epatica (NAFLD) in bambini britannici ha identificato una variante genetica associata alla gravità della malattia.

La ricerca, condotta da College Hospital pediatrico Fegato Centro del Re e l'Università di Scuola di Bioscienze e Medicina del Surrey, e finanziato dalla Liver Disease Foundation dei bambini analizzati retrospettivamente le cartelle cliniche di 120 pazienti pediatrici con NAFLD.

I risultati potrebbero portare implicazioni significative per i medici del Regno Unito alla luce del crescente numero della nazione di casi NAFLD infanzia. Alti livelli di carenza di vitamina D e di un numero crescente di casi di rachitismo si pensa siano causa l'epidemia di obesità, più bambini sempre più scegliendo di giocare in casa piuttosto che fuori e l'uso eccessivo di creme solari.




Di EASL Assessore Formazione Professor Jean-Francois Dufour della Clinica dell'Università di viscerale Chirurgia e Medicina, Università di Berna, Svizzera ha detto: "I dati confermano recente ricerca che ha rivelato una associazione tra stato D bassi di vitamina e l'incidenza di NAFLD ed è un importante sviluppo in aiutare i medici a comprendere meglio il tasso crescente di NAFLD nei bambini in tutto il mondo occidentale. "

"Identificazione di un gene che influisce o altera la malattia è un passo nella giusta direzione e potrebbe portare allo sviluppo di nuovi trattamenti o di tecniche diagnostiche per risolvere questo problema in crescita", il professor Dufour continuato. "Più ricerca in questo campo è giustificato e non vedo l'ora di vedere i futuri sviluppi nel corso del tempo."

NAFLD è il termine usato per descrivere il grasso accumulo nelle cellule del fegato in persone che non bevono alcolici in quantità eccessiva. [Ii] NAFLD sta rapidamente diventando la malattia del fegato più comune in tutto il mondo ed è la malattia del fegato persistente più comune nei paesi occidentali ed è stimato ad incidere fino al 10% della popolazione pediatrica in Europa. [iii] La malattia ha una prevalenza complessiva stimata del 20% al 30% in Europa. [iv], [v]

I pazienti sono stati trovati ad avere bassi livelli di vitamina D nel sangue durante tutto l'anno, non solo nei mesi invernali, più la maggior parte dei campioni sono stati trovati ad essere carente o insufficiente di vitamina D rispetto a norme nazionali sanitarie del Regno Unito e degli Stati Uniti. Lo studio ha anche rilevato una variante del gene NADSYN1 che è stata associata con NAFLD gravità in pazienti.

Note:

[I] P.S Gibson et al. VITAMINA D STATUS, PNPLA3 genotipo e RISCHIO DI ANALCOLICHE fegato grasso gravità della malattia IN UK Popolazione pediatrica. Abstract presentati al Congresso Internazionale del fegato ™ 2014

[Ii] NASH. Britannico Liver Trust.

[Iii] Organizzazione mondiale della Gastroenterologia. Mondiali Gastroenterologia Organizzazione globale Linee guida: non alcolica malattia del fegato grasso e steatoepatite non alcolica.

[Iv] fegato grasso. Medicine Net.

[V] Bellentani S, Scaglioni F, Marino M. e G. Bedogni Epidemiologia del Non-Alcoholic Fatty Liver Disease. Malattie Digestive 2010; 28: 155-161

(0)
(0)
Articolo successivo Tre figlie - Tre

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha