Maggiore comprensione della malattia di Lyme batteri che causano

Maggio 22, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La malattia di Lyme in theU.S. è causata da batteri zecche Borrelia burgdorferi e solitamente inizia con una lesione cutanea, dopo di che i batteri si diffondono in tutto il corpo del sistema nervoso, del cuore o articolazioni. Circa il 60 per cento dei soggetti non trattati sviluppano artrite, che colpisce le ginocchia in particolare.

La malattia di Lyme di solito risponde bene alla terapia antibiotica, ma in rari casi l'artrite può persistere per mesi o anni dopo il trattamento, una rara condizione nota come l'artrite di Lyme antibiotico-refrattaria. Liquido articolare solito test negativo per burgdorferi B dopo il trattamento, che indica che l'infiammazione articolare può persistere anche dopo che i batteri è stata debellata.

Due sistemi di marcatori genetici vengono utilizzati per correlare la variazione di questo ceppo batterico con risultati clinici: OspC tipizzazione divide ceppi B burgdorferi in 21 tipologie, mentre l'RNA ribosomiale tipo spacer intergenica sistema (RST) li divide in soli tre gruppi, con alcuni gruppi RST corrispondenti unicamente a tipi OspC specifici.




Un nuovo studio condotto da Allen Steere del Massachusetts General Hospital e della Harvard Medical School ha analizzato campioni di liquido congiunte da 124 pazienti con artrite di Lyme, che sono stati visti in un periodo di 30 anni. Ha individuato ceppi di B. burgdorferi nelle articolazioni dei pazienti con artrite di Lyme e ha scoperto che le frequenze genotipiche in articolazioni riflettono quelle lesioni cutanee. Tuttavia, ceppi RST1 erano i più frequenti nei pazienti con artrite antibiotico-refrattaria.

I ricercatori sono stati in grado di identificare 10 dei 16 B tipi burgdorferi OspC trovano nel nord-est degli Stati Uniti e di tutti e tre i tipi di RST nel liquido articolare di pazienti con artrite di Lyme. Anche se era possibile solo per determinare fenotipi B burgdorferi nel 40 per cento dei campioni, i ricercatori si sentono sicuri che la distribuzione riflette ciò che è stato osservato nella pelle perché erano in grado di identificare numerosi tipi OspC e RST, e la distribuzione è stata simile a ciò che è stato riportato in studi precedenti di lesioni cutanee.

Si potrebbe presumere che l'associazione di RST1 ceppi con artrite antibiotico-refrattaria può riflettere una maggiore capacità di questi ceppi di sopravvivere in comune, nonostante la terapia antibiotica. Tuttavia, questo non sembra essere il caso. Piuttosto, ceppi RST1 sembrano indurre una risposta immunitaria più marcata, che potrebbe preparare il terreno per l'infiammazione articolare che persiste dopo la terapia antibiotica in individui geneticamente predisposti.

"Ipotizziamo che i ceppi RST1 sono più virulenti, portando a un maggior numero di organismi nel sangue, e più infiammazione delle articolazioni," gli autori di Stato. Essi concludono che i risultati di questo studio "aggiungono alla letteratura emergente relativa alla patogenicità differenziale di ceppi di B burgdorferi."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha