Magneti Piccoli Offerta Breakthrough In Terapia genica per il cancro

Aprile 14, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

È stato sviluppato un rivoluzionario trattamento del cancro con magneti microscopici attivare cellule umane 'armati' di tumori bersaglio. Un nuovo studio dimostra che l'inserimento di queste nanomagneti in cellule che trasportano i geni per combattere i tumori, i risultati in molte altre cellule di raggiungere con successo e invadere tumori maligni.

Utilizzando cellule umane come veicoli di consegna per la terapia genica anti-cancro è da tempo un approccio interessante per il trattamento di tumori, ma queste cellule di solito raggiungere tumori in numero insufficiente per attaccarli in modo efficace. Ora, un nuovo metodo 'di targeting magnetico' è stato sviluppato per superare questo problema dal professor Claire Lewis presso l'Università di Sheffield, il professor Jon Dobson all'Università di Keele, e il professor Helen Byrne e il dottor Giles Richardson presso l'Università di Nottingham.

La tecnica prevede l'inserimento nanomagents in monociti - un tipo di globuli bianchi utilizzati per trasportare la terapia genica - e iniettare le cellule nel sangue. I ricercatori hanno poi posto un piccolo magnete sul tumore per creare un campo magnetico e trovato che questo ha attirato molti più monociti nel tumore.




Il capo del laboratorio in cui il lavoro è stato fatto, il professor Lewis, spiega: "L'uso di nanoparticelle per migliorare la diffusione delle cellule terapeuticamente armati da tumori potrebbe preannunciare una nuova era nella terapia genica - uno in cui la consegna della terapia genica vettoriale al sito malata è molto più efficace. Questa nuova tecnica potrebbe anche essere utilizzato per aiutare fornire geni terapeutici in altre malattie come articolazioni artritiche o tessuto cardiaco ischemico. "

Professor Jon Dobson presso l'Università di Keele, ha dichiarato: "Anche se il concetto di magnetico di targeting per droga e gene consegna è stato intorno per decenni, i principali ostacoli tecnici hanno impedito la sua traduzione in una terapia clinica Sfruttando e migliorando il targeting innata monociti. abilità, questa tecnica offre un grande potenziale per superare alcuni di questi ostacoli e portare la tecnologia più vicino alla clinica. "

Il professor Nigel Brown, BBSRC Direttore della Scienza e della Tecnologia, ha dichiarato: "Questo lavoro entusiasmante potrebbe avere enormi implicazioni nel settore sanitario ricerca bioscienze fondamentale può a volte sembrano avere scarsa rilevanza per la vita di tutti i giorni, ma la comprensione del funzionamento di base del corpo umano e lo sfruttamento su scala nanometrica. La tecnologia ha portato ad un processo di grande potenziale nella terapia tumorale. "

La squadra sono ora esaminando l'efficacia di targeting magnetico è a fornire una varietà di diversi geni anticancro, incluse quelle che potrebbero fermare la diffusione dei tumori ad altre parti del corpo.

La ricerca è stata effettuata congiuntamente dal professor Claire Lewis e il dottor Munitta Muthana, Università di Sheffield, il professor Jon Dobson e il dottor Neil Farrow, Keele University e Professor Helen Byrne e il dottor Giles Richardson, Università di Nottingham.

Questa ricerca è stato pubblicato online in Terapia Genica 17 aprile e sarà pubblicato sulla rivista Gene Therapy, il 3 giugno 2008. La ricerca è stata finanziata dalla Biotecnologia e Scienze Biologiche Research Council.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha