Mal di schiena cronico collegato a cambiamenti nel cervello

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un gruppo di ricerca tedesco utilizzando una tecnica di imaging specializzato ha rivelato che le persone che soffrono di mal di schiena cronico avevano anche cambiamenti microstrutturali nei loro cervelli. I risultati sono stati presentati oggi al meeting annuale della Radiological Society of North America (RSNA).

I ricercatori, guidati da Jьrgen Lutz, MD, un residente di radiologia presso l'Ospedale Universitario, Ludwig-Maximilians University di Monaco di Baviera, in Germania, hanno usato una tecnica chiamata tensore di diffusione di imaging (DTI) per tracciare il movimento delle molecole d'acqua nella materia grigia e bianca del cervello .

"Un grave problema per i pazienti con dolore cronico sta facendo la loro condizione credibile di medici, parenti e compagnie di assicurazione. DTI potrebbe svolgere un ruolo importante in questo senso", ha detto il dottor Lutz. "Con questi correlati oggettivi e riproducibili nel campo dell'imaging cerebrale, il dolore cronico non può più essere una esperienza soggettiva. Per la diagnosi e il trattamento del dolore, le conseguenze potrebbero essere enormi."




Molecole di acqua individuali sono costantemente in movimento, scontrandosi tra loro e altre molecole vicine, causando loro di sparsi, o diffusa. DTI permette agli scienziati di analizzare la diffusione di acqua nei tessuti del cervello che indicano cambiamenti nell'organizzazione delle cellule cerebrali.

"In sostanza bianca normale, acqua si diffonde in una direzione principale", ha spiegato il dottor Lutz. "Ma quando i percorsi di fibre stanno sviluppando durante l'infanzia o sono ampiamente utilizzati, la loro organizzazione microstrutturale diventa più organizzato e complesso, con cambiamenti misurabili nella diffusione."

Dr. Lutz e colleghi hanno studiato 20 pazienti con mal di schiena cronico senza causa precisamente identificabile e 20 pazienti di controllo sano per età e sesso. DTI è stata eseguita per misurare la diffusione in diverse aree del cervello di ogni paziente.

Rispetto ai volontari sani, i pazienti con mal di schiena cronico avevano una diffusione molto più diretto nelle tre regioni del dolore di elaborazione del cervello, tra cui il giro del cingolo, giro postcentrale e giro frontale superiore.

"I nostri risultati mostrano che in chi soffre di dolore cronico, l'organizzazione della microstruttura cerebrale è molto più complesso e attivo nelle aree del cervello coinvolte nella elaborazione del dolore, l'emozione e la risposta allo stress," ha detto il co-autore Gustav Schelling, MD, Ph. D. del Dipartimento di Anestesiologia dell'Università di Monaco.

I ricercatori hanno detto che i risultati potrebbero aiutare a spiegare l'estrema resistenza al trattamento per la lombalgia cronica e fornire la prova tanto necessaria per i singoli pazienti. Tuttavia, è chiaro che si verifica prima, il mal di schiena cronico o le modifiche microstrutturali nel cervello.

"E 'difficile sapere se si tratta di modifiche preesistenti nel cervello che predispongono un individuo a sviluppare dolore cronico, sia dolore in corso crea l'iperattività che in realtà cambia l'organizzazione del cervello, o se si tratta di un misto di entrambi," Dr. Schelling ha detto. "DTI può aiutare a spiegare cosa sta succedendo per alcuni di questi pazienti, e l'attenzione terapeutica diretta dalla spina dorsale al cervello", ha aggiunto.

Co-autori sono Massimiliano F. Reiser, MD, Olaf Dietrich, Ph.D., Lorenz Jaeger, MD e Robert Stahl, MD

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha