Malattia di Kawasaki nell'infanzia legato a un aumento del rischio di malattie cardiache adulta

Maggio 13, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricercatori Cedars-Sinai hanno collegato malattia di Kawasaki, una grave malattia infantile che provoca l'infiammazione dei vasi sanguigni in tutto il corpo, con insorgenza precoce e aterosclerosi accelerata, una delle principali cause di malattie cardiache negli adulti.

In uno studio pubblicato nel numero di agosto edizione 2012 della stampa di arteriosclerosi, trombosi e biologia vascolare, un American Heart Association peer-reviewed rivista medica, un team di ricercatori ha dimostrato come la malattia di Kawasaki in giovani topi essi predisposti a sviluppare aterosclerosi accelerata, spesso chiamato indurimento delle arterie, in età adulta. Lo studio suggerisce inoltre che il trattamento precoce aggressivo della infiammazione dei vasi sanguigni causata da malattia di Kawasaki può ridurre il rischio futuro di sviluppare aterosclerosi accelerata. Fino al 25 per cento dei bambini con malattia di Kawasaki si svilupperà l'infiammazione delle arterie coronarie, che la rende la principale causa di malattie cardiache acquisite tra i bambini nei paesi sviluppati.

"Le malattie cardiache sono la principale causa di morte in questo paese e questo studio suggerisce che le malattie cardiovascolari adulti che potrebbero iniziare durante l'infanzia e che la malattia di Kawasaki possono svolgere un ruolo nella genesi infanzia di malattie cardiache adulta", ha detto Moshe Arditi, MD, vice esecutivo sedia di ricerca del Dipartimento di Cedars-Sinai di Pediatria in Health Center del Dunitz bambini Maxine e direttore della Divisione di Malattie Infettive Pediatriche e Immunologia. "Riconoscendo il collegamento tra questa malattia infiammatoria vascolare e indurimento delle arterie in giovani adulti, i medici saranno meglio preparati a fornire cure preventive per questi pazienti vulnerabili."




Arditi ha detto i risultati dello studio possono anche avere implicazioni per i bambini con malattia di Kawasaki, nel senso che possono avere bisogno di essere attentamente monitorati per lo sviluppo futuro di aterosclerosi precoce. Inoltre, i medici curanti i bambini che hanno avuto la malattia di Kawasaki deve seguire da vicino altri noti fattori di rischio cardiovascolare, come l'obesità, la pressione alta, colesterolo alto e il fumo, Arditi ha detto.

La malattia di Kawasaki è diagnosticata in circa 5.000 bambini degli Stati Uniti, ogni anno, colpisce prevalentemente i bambini di età inferiore ai cinque anni. I ragazzi hanno più probabilità delle ragazze di acquisire la malattia di Kawasaki, che inizia con un improvviso, febbre persistente e provoca gonfiore a mani e piedi, gli occhi rossi e corpo eruzioni cutanee. Gli scienziati sospettano malattia di Kawasaki è la reazione immunitaria del corpo di un virus che deve ancora essere identificato.

L'aterosclerosi si verifica quando il grasso, colesterolo e altre sostanze si accumulano nelle pareti delle arterie e formare strutture rigide chiamate placche. Nel corso degli anni, l'accumulo di placca rende più difficile per il sangue di fluire perché la placca restringe arterie e li rende più rigida. Quando i pezzi di placca si staccano e si muovono a navi più piccole, possono causare ictus, attacco cardiaco o embolia polmonare.

Nello studio, che è stato finanziato con una sovvenzione da parte del National Institute of Allergy e Malattie infettive, i topi con malattia di Kawasaki sono stati alimentati con una dieta ricca di grassi e quindi rispetto ai topi che non hanno la malattia di Kawasaki, ma ha fatto mangiare la stessa alta percentuale di grassi dieta. I topi hanno sviluppato placche Kawasaki significativamente più aterosclerotica in età più giovane.

"Questo studio suggerisce che la diagnosi tempestiva e trattamento iniziale aggressivo della infiammazione vascolare può essere importante nella prevenzione di questa grave complicanza potenzialmente futuro", ha detto il co-autore Prediman K. Shah, MD, direttore di cardiologia, direttore della e Shapell e Webb Sedia Famiglia in Cardiologia Clinica Cedars-Sinai Heart Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha